Samsung rimborsa fino a 500 euro con l’acquisto di un TV: i dettagli della promo

L’iniziativa ha per oggetto alcuni modelli della gamma QLED 2020.

Samsung ha dato il via alla promozione "Vivi un’estate da fuoriclasse", valida fino al 13 settembre 2020. L'iniziativa permette di ottenere un rimborso con importo variabile tra i 200 e i 500 euro quando si acquista uno dei televisori della gamma QLED 2020. I modelli oggetto della promozione e i relativi rimborsi sono i seguenti:

  • QE65Q80TATXZT: rimborso di 200 euro
  • QE65Q95TATXZT: rimborso di 300 euro
  • QE75Q80TATXZT: rimborso di 300 euro
  • QE65Q90TATXZT: rimborso di 300 euro
  • QE75Q70TATXZT: rimborso di 300 euro
  • QE82Q800TATXZT: rimborso di 500 euro
  • QE75Q800TATXZT: rimborso di 500 euro
  • QE65Q800TATXZT: rimborso di 500 euro
  • QE75Q90TATXZT: rimborso di 500 euro
  • QE85Q70TATXZT: rimborso di 500 euro

​Per ottenere il rimborso è necessario registrare l'acquisto sul sito Samsung entro il 28 settembre 2020. I punti vendita che partecipano all'iniziativa sono tutti quelli che espongono il relativo materiale pubblicitario e i negozi online elencati all'interno del regolamento nell'Allegato A (il regolamento completo è disponibile a questo indirizzo).

La promozione è cumulabile con le altre iniziative (vendite abbinate e/o manifestazioni a premio) promosse sugli stessi prodotti promozionati da Samsung Electronics Italia.


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2, in offerta oggi da ASUS eShop a 699 euro oppure da Unieuro a 899 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung, arrestati due dipendenti per spionaggio industriale sugli OLED

Due ricercatori di Samsung Display avrebbero svelato a una concorrente cinese come usare la stampa a getto d’inchiostro per realizzare pannelli OLED.

Due ricercatori di Samsung sono stati arrestati in Corea del Sud con l'accusa di spionaggio industriale, insieme a un'altra persona di un'azienda esterna che in passato aveva collaborato con Samsung. A quanto pare, i due ricercatori hanno trafugato informazioni chiave sulla tecnologia OLED e passate ad aziende concorrenti in Cina. Secondo le accuse, l'operato dei due ricercatori, il cui nome non è stato svelato, ha arrecato milioni di dollari di danni a Samsung.

Più precisamente, la fuga di informazioni riguarderebbe l'intuizione di Samsung Display di usare il principio della stampa a getto d'inchiostro per produrre pannelli OLED. I due ricercatori avrebbero spiegato nel dettaglio alla concorrenza, un'azienda cinese il cui nome non è stato specificato (ma ci sono stati diversi arresti anche tra i suoi ranghi), come adattare la tecnologia per questo particolare tipo di prodotto. Samsung ci ha sperimentato dalla seconda metà dell'anno scorso, e ha effettivamente un discreto potenziale: potrebbe ridurre i costi di produzione di circa il 20% rispetto al sistema di tradizionale - questo vale tuttavia per pannelli di grandi dimensioni, diciamo un 4K da 65"; riducendo la diagonale il risparmio si ridurrebbe di conseguenza.

La tecnologia è comunque ancora passibile di miglioramento, e rappresenta un cospicuo investimento per Samsung, in termini di tempo e denaro. La stampa inkjet per pannelli OLED potrebbe iniziare a essere impiegata in serie in tempi molto brevi, probabilmente già dal prossimo mese di ottobre. Purtroppo lo spionaggio è una parte quasi imprescindibile della vita di un colosso delle dimensioni di Samsung: circa un paio di anni fa si era verificato un caso simile in relazione alle memorie RAM.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sony WH-1000XM4 in preordine su Amazon a 380 euro. Spedizioni dal 27/8

Le cuffie arrivano su Amazon in preordine.

Le cuffie Sony WH-1000XM4 arrivano su Amazon: le eredi delle fortunate WH-1000XM3 che tanto ci erano piaciute lo scorso anno vengono ora proposte in preordine sul sito di e-commerce al prezzo di 380 euro (vendute e spedite da Amazon) nelle colorazioni nera e argento, con spedizioni dal 27 agosto.

Le cuffie over ear di Sony sono fresche di presentazione e introducono alcune importanti novità rispetto alla generazione passata: innanzitutto il nuovo algoritmo per la cancellazione del rumore che garantisce un'elaborazione a una frequenza di 700 volte al secondo, ma anche l'intelligenza artificiale che compensa la perdita di fedeltà dovuta alla compressione. Qualità del suono che viene gestita dalle tecnologie DSEE Extreme e 360 Reality Audio: la prima analizza la musica e gli strumenti, la seconda ottimizza l'esperienza d'uso quando si ascolta la musica da un servizio streaming attraverso il proprio smartphone.

Particolarmente interessanti sono poi le funzioni Speak-to-Chat - che riconosce la voce di chi indossa le cuffie interrompendo la musica e lasciando passare il suono ambientale - e di riconoscimento della posizione dell'utente. Con quest'ultima, il dispositivo "impara" a conoscere i luoghi frequentati adattando di conseguenza il suono e il livello di rumore ambientale.


Il perfetto compagno nella fascia media? Redmi Note 9 Pro è in offerta oggi su a 220 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Il 2021 potrebbe essere l’anno dei TV Mini LED | Rumor

Secondo fonti coreane e taiwanesi le principali compagnie interessate sono Samsung, LG, Konka, Changhong e TCL.

Il 2021 potrebbe essere l'anno dei TV Mini LED. A sostenerlo sono varie fonti coreane e taiwanesi che indicano un diffuso interesse verso questa tecnologia. Oltre a Samsung, recentemente al centro di indiscrezioni, visterebbero altri marchi che stanno programmando l'uscita di modelli dotati di retroilluminazione con Mini LED. SI parla nello specifico delle cinesi Konka, Changhong, TCL (nome del resto scontato: al momento è la capofila in questo settore) e LG.

Fonti interne a Samsung Electronics hanno confermato che per la gamma TV 2021 si stanno sperimentando varie tecnologie. Attualmente il colosso coreano punta soprattutto sui QLED, LCD con Quantum Dot, ma procede anche nello sviluppo dei MicroLED, con i primi tagli più contenuti probabilmente in arrivo proprio nel corso del prossimo anno.

LG ha invece confermato che, dato il livello attualmente raggiunto dalla tecnologia Mini LED, la commercializzazione potrebbe arrivare in qualsiasi momento. LG ha già mostrato un interessante prototipo al CES 2020 (lo potete vedere nella parte finale della nostra anteprima video): le specifiche includono la risoluzione 8K e un picco di luminosità di ben 4.000 cd/m2 - nits.


Il perfetto compagno nella fascia media? Redmi Note 9 Pro è in offerta oggi su a 220 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Linn Majik DSM: amplificatore stereo e musica in streaming tutto in uno

Il nuovo modello integra tutte le funzioni di amplificatore e riproduttore di rete.

Linn ha annunciato una completa revisione del Majik DSM, un prodotto che integra praticamente tutto quello che si può chiedere ad un dispositivo audio. Il produttore lo definisce non a caso "One box does it all: just add speakers" ("un solo dispositivo capace di fare tutto: aggiungi solo i diffusori acustici"). Majik DSM è un amplificatore stereo che permette anche di eseguire lo streaming da PC, rete locale e da vari servizi musicali online.

I 10 anni di esperienza maturati dall'uscita del primo modello sono stati usati per migliorare tutti gli aspetti, dalla conversione digitale-analogico ai finali, passando per il controllo del volume e le funzionalità. Il DAC è basato sulla tecnologia proprietaria Katalyst. Il nuovo Majik DSM offre un migliore upsampling (ricampionamento dei brani in qualità superiore) e contiene più efficacemente il jitter.

La sezione di amplificazione impiega due amplificatori Classe D da 100 W ciascuno. L'ottimizzazione del suono è affidata alla tecnologia Space Optimisation (debuttata nel 2015), capace di analizzare le caratteristiche della stanza e di tenerle in considerazione per compensarne gli effetti. Per sfruttarla è però necessario affidarsi ad un tecnico Linn Specialist.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sony WH-1000XM4: le cuffie riconoscono la voce del padrone (e i suoi luoghi)

La quarta generazione delle cuffie over-ear di Sony si caratterizza per un più sofisticato sistema di cancellazione del rumore e per la funzione Speak to chat che permette di interrompere la…

Sony ha aggiornato il modello di punta della sua collezione di cuffie wireless over ear con cancellazione del rumore con l’arrivo della quarta generazione della serie 1000XM. Si tratta delle nuove WH-1000XM4, una soluzione che riprende i tratti della precedente WH-1000XM3 – sia stilisticamente che sul piano funzionale – ma con alcuni interessanti add-on. Vediamoli insieme.

UN NUOVO ALGORITMO PER LA CANCELLAZIONE DEL RUMORE

Una delle novità principali del nuovo modello risiede nel System on Chip Audio Bluetooth che gestisce la cancellazione del rumore. È qui che arriva il segnale audio proveniente dai (due) microfoni presenti su ciascun padiglione, ed è qui che viene processato per l’eliminazione del rumore attraverso la tecnologia Dual Noise Sensor, che rileva i rumori ambientali e trasmette i dati al processore dedicato HD QN1. Nello specifico, spiega Sony, le WH-1000XM4 integrano un nuovo algoritmo che coordina il processore di soppressione del rumore eseguendo il processo di cancellazione del rumore in tempo reale a una frequenza di 700 volte al secondo.

A compensare la perdita di fedeltà dovuta alla compressione, ci pensa invece l’intelligenza artificiale applicata alla fonte (Edge-AI) e una tecnologia denominata DSEE Extreme sviluppata per analizzare la musica in tempo reale e riconosce strumenti, generi musicali e singoli elementi di ciascuna canzone, al fine di ripristinare i suoni ad alta frequenza mediante upscaling.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Anche Canon colpita dagli hacker: drive criptati e dati rubati

Per ora Canon non ha confermato limitandosi a dire che le indagini sono in corso.

A quanto pare anche Canon ha subìto un attacco hacker: il suo sito americano risulta offline già da qualche ora, anche se per fortuna sia il sito globale sia quello giapponese continuano a funzionare correttamente, ma sarebbero in totale circa 25 i domini della società colpiti. La notizia arriva a pochi giorni di distanza da quella simile relativa a Garmin.

Stando alle informazioni raccolte da BleepingComputer, gli hacker sarebbero riusciti a sottrarre 10 TB di dati alla multinazionale giapponese (l'informazione è stata fornita dalla testata dagli hacker stessi); gli amministratori IT della società parlano espressamente di attacco ransomware, condotto con il malware identificato con il nome di Maze. L'attacco potrebbe quindi essere più grave di quello sostenuto da Garmin, perché Maze non solo cripta i contenuti degli hard drive che infetta, ma li ruba anche e li trasferisce in server non autorizzati. Gli hacker usano questa tecnica come ulteriore incentivo a pagare: se lo fai entro pochi giorni, cancelliamo le nostre copie dei dati, altrimenti diffondiamo tutto pubblicamente.

Pare che Garmin abbia dovuto pagare un riscatto multimilionario per rientrare in possesso dei contenuti dei suoi computer; per il momento non si sa l'entità della richiesta economica, né se Canon è disposta a pagare. Non è nemmeno chiaro come abbia fatto il virus a infettare la rete interna, ma come ci ha dimostrato il recente attacco a Twitter spesso nemmeno le migliori difese informatiche del mondo ti proteggono da una truffa ben congegnata.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Netflix, I TV OLED Panasonic 2020 tra i modelli raccomandati

Le serie OLED HZ200, HZ1500 e HZ1000 si vanno così ad aggiungere agli LCD HX940, HX900 e HX800.

Netflix ha aggiornato l'elenco dei "Recommended TV" 2020 inserendo altri prodotti realizzati da Panasonic. Parliamo nello specifico della gamma OLED con 3 delle 4 serie previste per quest'anno. Ricordiamo che per ottenere la raccomandazione da parte di Netflix è necessario che i prodotti soddisfino almeno 5 sui 7 requisiti fissati dal colosso dello streaming. Rispetto allo scorso anno segnaliamo l'aggiunta dell'interattività tra i parametri presi in considerazione.

I "Netflix Recommended TV" 2020 di Panasonic sono i seguenti:

OLED


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro è in offerta oggi su a 470 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Olympus OM-D E-M10 Mk IV è ufficiale: ora va bene anche per i selfie

Ecco le principali specifiche tecniche e i prezzi per gli Stati Uniti.

La Olympus OM-D E-M10 arriva alla quarta generazione: la Mark IV è appena stata presentata, a distanza di poco meno di tre anni dalla Mark III. La fotocamera non tradisce la propria natura di macchina mirrorless Micro Quattro Terzi entry level, dal prezzo interessante e perfetta per i novizi.

Tra le principali novità del Mark IV è da annoverare il monitor/mirino OLED da 3", che ora ha un sistema di snodo dall'alto a 180° e quindi permette di osare un po' di più con le angolazioni dell'inquadratura (si riesce anche a farsi i selfie). Rimane una macchina molto leggera, ma non troppo piccola o sottile: l'impugnatura anzi è bella profonda per garantire la massima comodità e fermezza.

Il sensore è un 20 MP con processore d'immagine TruePic VIII e un sistema di stabilizzazione a cinque assi. Ci sono preset per ben 28 scene, oppure si può lavorare con quella Pro e impostare tutti i parametri manualmente. Naturalmente non mancano connettività Bluetooth e Wi-Fi per condividere rapidamente le foto scattate.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE è in offerta oggi su a 307 euro oppure da Unieuro a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sky Q si rinnova con la nuova interfaccia “widescreen” e comandi vocali migliorati

I box Sky Q offrono ora un’interfaccia ridisegnata che sfrutta maggiormente l’ampiezza degli schermi e nuovi pulsanti dinamici.

Sky ha avviato il rilascio graduale di un aggiornamento che porta varie novità sui box Sky Q. Si parte da un'interfaccia ridisegnata in formato "widescreen" e dunque pensata per gli schermi "panoramici". I cambiamenti apportati consistono in una migliore organizzazione dei contenuti tramite una disposizione dei titoli a tutto schermo, utile, secondo Sky, per offrire una navigazione più coinvolgente tra l'offerta messa a disposizione dalla pay TV.

Altri cambiamenti hanno coinvolto le pagine vetrina dei programmi, migliorate per permettere agli abbonati di iniziare o continuare la visione dei contenuti preferiti con maggiore semplicità. A facilitare l'uso sono anche i nuovi pulsanti dinamici che agevolano l'individuazione delle funzioni di uso più comune.

É stato infine migliorato anche il controllo vocale (tramite i microfoni integrati nei telecomandi) con l'inserimento di nuove parole chiave, utili ad esempio per la ricerca di titoli o per l'accesso a selezioni dedicate come le collezioni di film sui canali Cinema. La distribuzione dell'aggiornamento proseguirà nei prossimi giorni fino a raggiungere tutti i box Sky Q.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 636 euro oppure da Yeppon a 760 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE