Intel Rocket Lake: nuovi benchmark suggeriscono un netto incremento dell’IPC

Nuovi benchmark dei processori Intel Rocket Lake suggeriscono un netto incremento dell’IPS

Mentre Intel fa i conti con il ritardo sui 7 nanometri e continua a spingere sui prodotti Comet Lake-S costruiti con l'attuale tecnologia a 14nm, dal web arrivano nuove indiscrezioni sulla prossima generazione di processori desktop nome in codice Rocket Lake.

Come già discusso nel nostro precedente articolo, le CPU Rocket Lake saranno costruite nuovamente con litografia a 14nm, diversificandosi però dagli attuali Core 10a gen per la microarchitettura e la grafica integrata Intel Xe 12a gen. Mentre i Comet Lake-S spremono ulteriormente l'ormai matura Skylake, Rocket Lake utilizzerà Cypress Cove, un porting dell'architettura Core Willow Cove che ritroveremo sui processori Core 11a gen Tiger Lake (10nm) attesi per il mese di settembre.

I nuovi dettagli arrivano dal database SANDRA che riporta alcuni benchmark di un non precisato modello di CPU Rocket Lake configurato con 8 core/16 thread e una frequenza di 3,2 GHz (verosimilmente il base clock), caratteristica in linea con un Core i7 10a gen 10700K.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Intel Core i9-10850K ufficiale: è un i9-10900K downcloccato

Intel presenta ufficialmente il nuovo processore Core i9-10850K, molto simile al fratello maggiore 10900K ma con frequenze inferiori

Intel aggiunge al listino il nuovo processore Core i9-10850K, confermando così le più recenti indiscrezioni e ampliando ulteriormente la linea di prodotti desktop Core 10a gen annunciata a fine aprile.

Come facilmente suggerisce il nome, il Core i9-10850K si posiziona poco sotto il modello di punta della gamma, Core i9-10900K, offrendo la stessa configurazione di core/thread (10/20) e mantenendo inalterata la peculiarità delle CPU Comet Lake-S, ossia una frequenza Boost che supera i 5000 MHz.

In sostanza, il nuovo Core i9-10850K presenta frequenze inferiori di 100 MHz rispetto al fratello maggiore: si parte da un clock base che parte da 3,6 GHz (contro 3,7 GHz) che può arrivare a 5,2 GHz grazie alla funzionalità Intel Thermal Velocity Boost (10900K tocca i 5,3 GHz).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Intel Xe: a breve nuovi dettagli sull’architettura GPU

Intel è pronta a svelare nuove informazioni sull’architettura GPU Xe, la vetrina potrebbe essere l’Hot Chips 2020

In post pubblicato su twitter ma tempestivamente cancellato, Intel ha annunciato che a breve fornirà nuovi dettagli sulla tanto attesa architettura GPU Intel Xe, un progetto che il produttore ha messo in piedi per offrire una nuova alternativa in ambito schede grafiche ai due colossi AMD e NVIDIA.

Nel tweet in questione non si trovano elementi di carattere tecnico, bensì una conferma che entro 20 giorni verranno diffuse nuove informazioni sulle GPU Xe e sulle diverse varianti che in seguito arriveranno sul mercato.

La vetrina per questa occasione sarà probabilmente l'Hot Chips 2020, evento che, come molti altri di questo genere, si terrà in teleconferenza a causa della pandemia. A conferma di questo segnaliamo che il 17 agosto - primo giorno di conferenze - Intel terrà diverse sessioni che vedranno sotto i riflettori le nuove soluzioni grafiche Xe nelle sue varie forme, a partire dalle GPU integrate dei processori Tiger Like già svelati a CES 2020.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 639 euro oppure da Yeppon a 769 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Aerei: un volo su tre potrebbe esser cancellato ad agosto

Tanti, tantissimi i voli che potrebbero essere cancellati ad agosto secondo il database di un’azienda del settore aeronautico, ecco perchè.

Le incognite di viaggiare in aereo in questo momento già le conosciamo, sarà per questo che la stragrande maggior parte degli italiani sta passando le proprie vacanze o le trascorrerà in Italia, spostandosi per lo più in automobile. All'incertezza del Covid-19 e del rischio assembramento in aereo si è ormai aggiunto un altro fattore, forse ancora più determinante: la cancellazione. Nei dati analizzati dalla società specializzata Oag - e ripresi dal corriere della sera - si evince che ad agosto potrebbero mancare all'appello quasi 771.000 voli in tutto il mondo.

Attenzione però, il confronto non è stato fatto rispetto ad un periodo pre-pandemia ma analizzando i voli previsti al 22 giugno (circa 3,03 milioni) con quelli effettivamente programmati al 20 luglio (circa 2,26 milioni) ed un taglio del 25%. Se andiamo ad osservare la situazione prevista da Oag in Italia le cose non migliorano affatto, la differenza infatti cresce fino ad un possibile taglio dei sedili pari al 30,5%. Tradotto, un volo programmato ad agosto su tre potrebbe non decollare mai.

La società ha infatti accesso ai "database dove le compagnie aeree inseriscono i propri collegamenti" - scrive Leonard Berberi del corriere - e nel nostro paese il numero dei posti a sedere previsti ad agosto sono passati dai 9,62 milioni del 22 giugno ai 6,69 milioni di luglio. I vettori avrebbero quindi già previsto di non far partire numerosissimi voli, che sia per mancanza di viaggiatori o altre motivazioni.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 450 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

AMD Ryzen 4000G: primi dettagli sui prezzi

Dal web arrivano i primi dettagli sui prezzi dei nuovi Ryzen 4000G con grafica integrata

A pochi giorni dal lancio ufficiale dei Ryzen 4000 G Series con grafica integrata, AMD non ha ancora fornito informazioni sui prezzi delle nuove APU desktop basate su architettura Zen 2 e grafica integrata Radeon.

I primi dettagli sui prezzi dei Ryzen 4000G arrivano ancora una volta dal noto leaker momomo_US che, in un post su Twitter, pubblica quella che sembra a tutti gli effetti una slide interna AMD che fa riferimento al nuovo listino prezzi del produttore statunitense.

La tabella che trovate a seguire include solo tre modelli Ryzen 4000G - Ryzen 7 PRO 4750G(E), 5 PRO 4650G(E) e Ryzen 3 PRO 4350G(E) - prodotti che a quanto pare saranno però rivolti esclusivamente agli OEM, almeno per il momento. I prezzi sono abbastanza interessanti e partono da 149 dollari per i Ryzen 3 PRO 4350G/E, passando ai 209 dollari dell'esacore Ryzen 5 PRO 4650G/E.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 414 euro oppure da Unieuro a 487 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Lenovo annuncia disponibilità e prezzi italiani di PC, dispositivi smart e monitor

Lenovo ha annunciato i prezzi e le disponibilità italiane di tantissimi prodotti annunciati negli scorsi mesi

Lenovo ha ufficializzato il lancio italiano di tantissimi prodotti presentati nei mesi scorsi, andando a coprire diverse categorie di dispositivi che spaziano dai portatili ai desktop, senza dimenticare i classici Smart Devices per la casa e i monitor.

La lista è davvero lunga, ma si tratta di prodotti che abbiamo già avuto modo di conoscere in precedenza, in quanto alcuni sono stati ufficializzati già in occasione del CES 2020, quindi vi invitiamo a consultare i rispettivi articoli per approfondire gli aspetti tecnici di ogni singolo dispositivo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Cina verso Marte: missione Tianwen-1 partita con successo

Il viaggio durerà circa 7 mesi

La corsa verso Marte diventa una partita a tre: agli Stati Uniti, che con le missioni della NASA stanno esplorando da tempo il Pianeta Rosso, si sono sommati gli Emirati Arabi Uniti - questa settimana hanno lanciato la loro sonda Hope - e da poche ore anche la Cina. E' infatti partita con successo Tianwen-1, la missione interplanetaria cinese diretta su Marte.

Tianwen-1 - in cinese, significa ricerca della verità celeste - ha come obiettivo l'invio dell'orbita del pianeta di una sonda composta da un orbiter, un lander e un rover che si occuperanno di studiare l'atmosfera marziana, la superficie e la struttura interna del pianeta, dedicando particolare attenzione alla ricerca di tracce della presenza di acqua e di forme di vita.

Il lancio della sonda è avvenuto oggi alle 6:41 (ora italiana) dalla base di Wenchang, sull'isola di Hainan, utilizzando un razzo Long March 5. Se tutto andrà come previsto, il viaggio durerà sette mesi circa. L'arrivo è fissato per febbraio 2021, ma la sonda resterà in orbita per altri 2-3 mesi prima di tentare l'atterraggio con il lander.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 450 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Riscaldamento globale, le previsioni sono peggiorate | Lo studio

Se il livello di concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera raddoppiasse rispetto ai livelli pre-industriali, la temperatura media globale si alzerebbe oltre la soglia dei 2°C che causerebbe…

Quanto aumenterebbe la temperatura media globale se il livello di concentrazione di anidride carbonica nell'atmosfera raddoppiasse rispetto ai livelli pre-industriali? Quarant'anni fa, nel 1979, gli scienziati avevano stimato che, escluse altre influenze sul clima, la temperatura media globale in caso di raddoppio del biossido di carbonio atmosferico sarebbe cresciuta in una misura compresa tra 1,5°C e 4,5°C.

Una forbice abbastanza ampia, che negli anni successivi è stato difficile ridurre a causa di una vasta gamma di variabili. Secondo gli ultimi sviluppi però, pubblicati in uno studio apparso su Reviews of Geophysics, la situazione appare meno rosea del previsto: ad oggi, con un futuro ad alte emissioni che ci attende, pare che la temperatura media globale si alzerà oltre la soglia dei 2°C che causerebbero sostanziali cambiamenti climatici (tra cui lo scioglimento dei ghiacci in Antartide), e non è nemmeno possibile escludere del tutto lo scenario oltre i 4,5°C, anche se poco probabile.

In climatologia, questo parametro si chiama sensitività climatica, e serve a stimare la risposta termica del sistema climatico, in termini di temperatura media globale, al raddoppio di concentrazione di anidride carbonica in atmosfera rispetto ai livelli precedenti all'era industriale.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 450 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

AMD Ryzen 4000 desktop, ufficiali le versioni con grafica integrata

AMD annuncia le APU desktop Ryzen 4000G basati su architettura Zen 2 a 7nm e grafica Radeon

AMD ha tolto definitivamente i veli alle nuove APU desktop Ryzen 4000 serie G, soluzioni che vanno ad ampliare l'offerta dell'azienda per quanto riguarda le CPU con grafica integrata, dopo la presentazione dei modelli mobile Ryzen 4000 H/U annunciati a marzo.

Come per i prodotti sopraccitati, anche i Ryzen 4000 G Series utilizzano l'architettura CPU Zen 2 con processo produttivo a 7nm, la stessa che debuttò lo scorso anno con i Ryzen 3000 desktop e che ha riscosso molto successo. A distanza di un anno, il nodo produttivo AMD è ormai del tutto ottimizzato, garantisce buone frequenze di clock e una migliore efficienza; se a questo aggiungiamo una componente grafica Radeon ulteriormente migliorata (per lo più in frequenza), le nuove APU AMD Ryzen 4000G arrivano sul mercato con un ottimo potenziale, costituendo un'ulteriore e valida opzione alle proposte del competitor Intel.

RYZEN 4000 G SERIES IN DETTAGLIO

Basati su core x86 Zen 2, la serie Ryzen 4000G offe prodotti con un TDP scalabile da 10 a 65W e prestazioni che arrivano a essere 2,5 volte superiori rispetto alla precedente generazione, aiutate soprattutto da una GPU che, grazie a frequenze di clock molto spinte, permette di incrementare le prestazioni fino al 60%.


Il meglior rapporto qualità/prezzo del 2020? Xiaomi Mi 10 Lite, in offerta oggi da Mobzilla a 268 euro oppure da Amazon a 328 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

NVIDIA GeForce GTX 1650: nuova variante con GPU Turing TU116-150

NVIDIA GeForce GTX 1650 potrebbe arrivare in una nuova versione con GPU Turing TU116-150

I partner NVIDIA potrebbero proporre a breve un'ulteriore variante della GeForce GTX 1650 annunciata lo scorso anno, aggiornata nella variante SUPER in autunno e, successivamente, riproposta lo scorso aprile con memoria video GDDR6.

Secondo quanto riportato dal noto leaker momomo_us, si tratterebbe di un modello rivisitato della GeForce GTX 1650 GDDR6 che utilizza però una GPU NVIDIA Turing TU116-150 in luogo dell'attuale TU106-125. In dettaglio si tratta di un prodotto targato Gigabyte - GeForce GTX 1650 OC Rev 2.0 - ma non è da escludere che anche altre aziende possano utilizzare questo chip per nuovi modelli della GeForce GTX 1650 GDDR6.

L'impiego della GPU Turing TU116-150, utilizzata sulle più potenti GTX 1660 SUPER e GTX 1650 SUPER, non deve trarre in inganno per quanto riguarda il numero di Cuda Core e di conseguenza per le prestazioni offerte.


Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Cellularishop a 520 euro oppure da Unieuro a 589 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE