Xbox Series S più piccola anche nei giochi: peseranno il 30% in meno di quelli Series X

Microsoft rivela un’altra, importante differenza tra Xbox Series S e Series X: i titoli della prima peseranno il 30% in meno di quelli per la sorella maggiore.

Xbox Series S non è solo molto più economica di Series X (299 euro contro 499), ma anche molto più compatta: merito dell'assenza del lettore ottico, ma anche di un hardware inferiore, e tuttavia capace comunque di far girare i titoli next-gen. Se siete curiosi di approfondire le differenze tra le due console di Microsoft, vi rinviamo al nostro articolo dedicato, che le analizza una ad una. Oggi, però, ne è emersa una nuova.

In un'intervista a IGN Jason Ronald, director of program management di Xbox, ha infatti rivelato che le dimensioni dei giochi su Xbox Series S saranno inferiori del 30% rispetto ai titoli per Series X. Il che, tenendo conto del fatto che la piccolina di Microsoft monta un SSD da 512 GB (e non da 1TB come la sorella maggiore), ha un impatto decisamente importante, e positivo, nel definire il valore di Series S.

La ragione è semplice: i giochi per Series S non supereranno i 1440p di risoluzione nativa (ma potranno essere uspcalati fino a 4K), e quindi i pacchetti di texture da scaricare risulteranno meno pesanti di quelli a 4K di Series X. Quella delle dimensioni dei giochi è una questione fondamentale per la next-gen, dal momento che sia le versioni fisiche sia quelle digitali richiederanno di essere installate direttamente sull'SSD, e che i titoli ormai sono arrivati a pesare anche oltre 100 GB.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

PlayStation 5 vs Xbox Series X e Series S: quale scegliere | Video

Per sapere tutto sulla next gen

Con la presentazione di Sony avvenuta di recente, il quadro della next gen è ormai completo: specifiche tecniche, date di lancio, prezzi e lineup iniziali sono ormai sul piatto ed è giunto il momento di tirare le somme con un confronto finale che potrebbe aiutare a chiarire ogni dubbio.

Di Xbox Series X e Series S abbiamo già parlato anche in un articolo dedicato alla comparazione delle due proposte della casa di Redmond, pezzo che non si rende necessario con le due piattaforme Sony in quanto non sussistono differenze tecniche che vadano oltre all'assenza/presenza del lettore ottico.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Epic Games Store: Watch Dogs 2 e Football Manager 2020 gratis fino al 24 settembre

Ultime offerte su Epic Games Store, si gioca gratis a Watch Dogs 2 e Football Manager 2020.

Epic Games Store continua a proporre nuovi giochi gratuiti ogni settimana - come del resto aveva promesso - e oggi sono ben tre i titoli da scaricare e giocare gratuitamente fino al 24 settembre 2020.

Per gli amanti dei simulatori sportivi troviamo Football Manager 2020, gioco che non ha certo bisogno di presentazioni e che nell'ultima edizione propone inedite funzionalità e meccaniche di gioco migliorate per immedesimarsi come non mai nel ruolo di manager della propria squadra di calcio.

Cambiando completamente genere c'è Watch Dogs 2, sparatutto in prima persona che nel corso del periodo estivo era stato proposto gratuitamente anche da altre piattaforme, ora disponibile senza spendere un euro su Epic Games Store. In questo secondo capitolo della saga di Watch Dogs il giocatore è chiamato a vestire i panni del giovane hacker Marcus Holloway, che deve contrastare i piani di una pericolosa organizzazione criminale nella baia di di San Francisco.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

PlayStation 5 non sarà retrocompatibile con i giochi PS1, PS2 e PS3

L’assenza della retrocompatibilità con PS1, PS2 e PS3 sembra dovuta ad una mancanza di tempo visto che il team di sviluppo ha preferito concentrare i propri sforzi su alcune caratteristiche chiave…

Il sistema di retrocompatibilità di PlayStation 5 non supporterà i giochi usciti su PS1, PS2 e PS3. Intervistato da Famitsu poco dopo il PlayStation 5 Showcase, il CEO di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, ha infatti specificato che la nuova console avrà avrà una compatibilità del 99% con i giochi pubblicati su PlayStation 4 ma non sarà possibile usare i titoli usciti sulle
precedenti generazioni.

L'assenza della retrocompatibilità con PS1, PS2 e PS3 sembra dovuta ad una mancanza di tempo visto che il team di sviluppo ha preferito concentrare i propri sforzi su alcune caratteristiche chiave del nuovo hardware: SSD e DualSense.

PlayStation 4 ha 100 milioni di giocatori e noi volevamo che gli utenti potessero giocare con i loro titoli anche su PS5. Abbiamo dunque deciso di implementare la retrocompatibilità con PS4 ma durante lo sviluppo della funzionalità abbiamo lavorato in modo intense anche sull'SSD ad alta velocità e sul controller DualSense. Per questi motivi, non abbiamo avuto l'opportunità di introdurre anche il supporto ai giochi delle precedenti generazioni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Crash Bandicoot 4: It’s About Time!, disponibile la demo su PS4 e Xbox One

La versione di prova comprende tre livelli collocati nella parte centrale del gioco.

La demo di Crash Bandicoot 4: It’s About Time! è disponibile su PlayStation 4 e Xbox One per coloro che hanno prenotato il gioco la cui uscita è fissata per il 2 ottobre. Il quarto capitolo del leggendario franchise, annunciato nel mese di giugno, può dunque essere giocato in anteprima grazie ad una versione di prova che comprende tre livelli collocati nella parte centrale del titolo.

Crash Bandicoot 4: It’s About Time!, sviluppato da Toys for Bob (Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy e Spyro Reignited Trilogy), promette di regalare ai fan il degno seguito della trilogia originale.

Nella nuova avventura Crash dovrà affrontare un conflitto di proporzioni cosmiche, scoprendo mondi in espansione, alleandosi con personaggi inaspettati, combattendo battaglie con boss epici, il tutto accompagnato dalle potenti maschere Quantum che dovranno essere riunite per riportare l'ordine nel multiverso.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Crash Bandicoot 4: It’s About Time!, disponibile la demo su PS4 e Xbox One

La versione di prova comprende tre livelli collocati nella parte centrale del gioco.

La demo di Crash Bandicoot 4: It’s About Time! è disponibile su PlayStation 4 e Xbox One per coloro che hanno prenotato il gioco la cui uscita è fissata per il 2 ottobre. Il quarto capitolo del leggendario franchise, annunciato nel mese di giugno, può dunque essere giocato in anteprima grazie ad una versione di prova che comprende tre livelli collocati nella parte centrale del titolo.

Crash Bandicoot 4: It’s About Time!, sviluppato da Toys for Bob (Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy e Spyro Reignited Trilogy), promette di regalare ai fan il degno seguito della trilogia originale.

Nella nuova avventura Crash dovrà affrontare un conflitto di proporzioni cosmiche, scoprendo mondi in espansione, alleandosi con personaggi inaspettati, combattendo battaglie con boss epici, il tutto accompagnato dalle potenti maschere Quantum che dovranno essere riunite per riportare l'ordine nel multiverso.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

PlayStation 5: il DualSense e tutti gli altri accessori arrivano su Amazon

Tutti gli accessori di PlayStation 5 arrivano su Amazon: ecco dove trovarli

Con l'apertura dei preordini di PlayStation 5 e PS5 All Digital, Sony ha cominciato a rendere disponibile anche la prenotazione dei vari accessori che accompagneranno le sue prossime console a partire dal 19 novembre.

Sony ha pensato di portare una discreta quantità di periferiche al day one di PS5, andando a coprire un po' tutti gli scenari d'utilizzo delle sue piattaforme, cosa che non era avvenuta al lancio (in realtà neanche in seguito) di PlayStation 4. Il riferimento va al ritorno del Remote Controller, grazie al quale ora sarà finalmente possibile controllare PlayStation 5 e PlayStation 5 All Digital anche nel ruolo di lettori multimediali e di piattaforme d'accesso ai vari servizi di streaming video, vista la presenza di tasti dedicati proprio a questa funzione.

Ovviamente troviamo anche una vasta gamma di accessori dedicati esclusivamente alle funzioni gaming di PS5, come ad esempio il controller DualSense (aggiuntivo rispetto a quello presente in confezione) e le nuove cuffie Pulse 3D, progettate appositamente per esaltare le funzionalità audio 3D della console. Per finire non manca la base di ricarica che ospita sino a 2 DualSense alla volta e la HD Camera, indispensabile per le videochat o per riprendersi mentre si effettua lo streaming.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xbox Series X e S: ecco la data dei preordini

In Europa, Xbox Series X e S potranno essere prenotate su Microsoft Store e attraverso diversi rivenditori tra cui Amazon, Fnac e GameStop.

Microsoft ha annunciato nelle scorse ore la data di avvio dei preordini di Xbox Series X e Xbox Series S: le due console potranno essere prenotate a partire dalle ore 9 italiane del 22 settembre. La data di uscita resta fissata al 10 novembre.

In Europa Xbox Series X e S saranno prenotabili su Microsoft Store e tramite diversi rivenditori tra cui Amazon, Fnac e GameStop. Si segnala che le due console saranno anche incluse nel pacchetto Xbox All Access ma al momento l'Italia non è tra i Paesi che supportano questa opzione.

Si ricorda che Xbox Series S sarà venduta a un prezzo di 299 euro mentre Series X potrà essere acquistata ai 499 euro. QUI tutte le differenze tra le due console.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xbox Series X e S: ecco la data dei preordini

In Europa, Xbox Series X e S potranno essere prenotate su Microsoft Store e attraverso diversi rivenditori tra cui Amazon, Fnac e GameStop.

Microsoft ha annunciato nelle scorse ore la data di avvio dei preordini di Xbox Series X e Xbox Series S: le due console potranno essere prenotate a partire dalle ore 9 italiane del 22 settembre. La data di uscita resta fissata al 10 novembre.

In Europa Xbox Series X e S saranno prenotabili su Microsoft Store e tramite diversi rivenditori tra cui Amazon, Fnac e GameStop. Si segnala che le due console saranno anche incluse nel pacchetto Xbox All Access ma al momento l'Italia non è tra i Paesi che supportano questa opzione.

Si ricorda che Xbox Series S sarà venduta a un prezzo di 299 euro mentre Series X potrà essere acquistata ai 499 euro. QUI tutte le differenze tra le due console.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Nintendo Direct Mini, ma non troppo: Ori, Monster Hunter Rise e gli altri annunci

L’ultima Direct Mini di Nintendo dedicata alle terze parti ha superato le aspettative con il nuovissimo Monster Hunter Rise e il ritorno di Ori su Switch.

Non abbiamo fatto neanche in tempo a smaltire la sbornia del PlayStation 5 Showcase di mercoledì sera (a proposito, QUI trovate tutti i trailer mostrati), che era già tempo di direzionare la nostra attenzione di videogiocatori incalliti al Direct Mini annunciato da Nintendo. Senza troppe aspettative, come al solito: dopotutto, si chiamano "Mini" proprio per contenere l'hype, e poi si tratta di un evento dedicato esclusivamente alla terze parti. Ergo, niente Zelda Breath of The Wild 2. Ma a questo giro gli annunci in canna erano più succosi del solito.

Tra tutte le novità, sicuramente svettano l'annuncio dell'inedito Monster Hunter Rise (cui è stato dedicato un focus dopo la live, che trovate in fondo all'articolo), e l'arrivo su Switch di un capolavoro come Ori: The Will of The Wisps. Da quando? Da subito: il titolo è già disponibile al download sull'eShop. Mentre per quanto riguarda Monster Hunter Rise, bisognerà pazientare fino al 26 marzo 2021.

I Monster Hunter annunciati, in realtà, sono ben due: c'è anche lo spin-off Monster Hunter Stories 2: Wings of Ruin, che arriverà su Switch la prossima estate.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 398 euro oppure da Amazon a 483 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE