L’ammiraglia elettrica Mercedes EQS disporrà delle batterie di CATL

Mercedes ha stretto un nuovo accordo di collaborazione per lo sviluppo e la fornitura di batterie con CATL. La EQS disporrà degli accumulatori dell’azienda cinese.

Mercedes ha annunciato un nuovo accordo con CATL per portare avanti lo sviluppo di una tecnologia all'avanguardia nel campo delle batterie delle auto elettriche. Ancora più importante, però, l'intesa prevede che l'azienda cinese fornirà gli accumulatori per la futura ammiraglia tedesca EQS. Ovviamente, le batterie di CATL saranno utilizzate poi anche in altri veicoli del marchio tedesco.

Il comunicato stampa mette in evidenza alcuni dettagli interessanti. L'azienda cinese ribadisce, innanzitutto, quello che Mercedes aveva già detto e cioè che la EQS potrà disporre di un'autonomia di oltre 700 Km. Inoltre, gli accumulatori si caratterizzeranno per l'utilizzo della tecnologia Cell-To-Pack (CTP) che è anche una delle caratteristiche delle nuove batterie di CATL in grado di durare 2 milioni di Km. Non è chiaro se l'ammiraglia tedesca disporrà di questi accumulatori ma la cosa avrebbe senso. L'azienda cinese aveva dichiarato che queste batterie sarebbero costate un po' di più di quelle "tradizionali", ma metterle in un'auto premium non dovrebbe rappresentare un problema. Il comunicato, purtroppo, non chiarisce tale aspetto.

Per l'azienda cinese si tratta dell'ennesima nuova importante collaborazione. CATL, infatti, sta diventando progressivamente uno dei principali fornitori di accumulatori in tutto il mondo e non solamente in Cina.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mercedes amplia il suo ecosistema digitale e presenta le nuove app Mercedes me

Mercedes ha annunciato la nuova generazione delle app Mercedes me; non più un unico applicativo ma 3 applicazioni differenti per poter semplificare l’accesso ai servizi del marchio.

Mercedes ha presentato la nuova generazione delle app Mercedes Me e la sua piattaforma di sviluppo. La prima applicazione del costruttore tedesco che permette di collegare lo smartphone alla macchina era stata annunciata nel 2015. Adesso, Mercedes me si trasforma in un vero e proprio ecosistema digitale composto da 3 app: Mercedes me, Mercedes me Store e Mercedes me Service. I nuovi applicativi vanno a sostituire la vecchia Mercedes me.

Tutte le nuove app sono già disponibili al download all'interno del Play Store di Google e dell'App Store di Apple e saranno presenti in oltre 40 mercati entro la fine dell'anno. Sono state sviluppate anche con il contributo dei clienti per renderle più intuitive e facili da utilizzare. Entrando nei dettagli, attraverso la nuova applicazione Mercedes me sarà possibile tenere sotto controllo le informazioni principali del veicoli quali il chilometraggio, l'autonomia e la pressione degli pneumatici. Inoltre sarà consentito avviare il condizionatore, azionare i finestrini e far lampeggiare i fari dell'auto da remoto.

L'applicazione Mercedes me Store, invece, permette di accedere a tutti i servizi digitali offerti dal marchio: sarà possibile tenere sotto controllo le scadenze, prolungare i contratti e trovare nuovi prodotti da attivare. Infine, l'app Mercedes me Service è uno strumento che consente di gestire tutti gli aspetti dell'assistenza. Per esempio, si potrà sapere quando arriva il momento di portare l'auto in concessionaria per la manutenzione. Inoltre, si potrà effettuare una prenotazione in modo rapido e semplice presso il proprio Mercedes-Benz Service preferito.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mercedes EQE: sia berlina che SUV con autonomia sino a 700 Km | Rumor

La futura Mercedes EQE elettrica sarà proposta sia in versione berlina che SUV; l’autonomia potrebbe arrivare sino a 700 Km.

Non è un mistero che Mercedes voglia ampliare la propria gamma di auto elettriche. Tra i nuovi modelli in arrivo nei prossimi anni c'è la EQE che sembra che sarà proposta sia in versione berlina che SUV. Un'autovettura che dovrebbe posizionarsi sopra l'attuale EQC (Qui la nostra prova consumi).

Mercedes EQE adotterà la nuova piattaforma MEA sviluppata appositamente per le auto elettriche, la stessa che utilizzerà la futura ammiraglia EQS. Sebbene sulle strade tedesche siano stati individuati i primi prototipi camuffati, lo sviluppo sarà ancora lungo visto che si specula che il debutto possa avvenire entro il 2022. La versione berlina potrebbe essere la prima ad essere lanciata seguita a breve distanza dalla variante SUV.

Molto probabilmente Mercedes proporrà la EQE con diverse opzioni di batteria e di motore. Non ci sono dettagli precisi in merito ma la piattaforma MEA è stata sviluppata per ospitare accumulatori con una capacità massima di 100 kWh. L'autonomia potrebbe avvicinarsi alla soglia dei 700 Km visto che il marchio tedesco, parlando della EQS, aveva fatto intendere che la sua ammiraglia avrebbe potuto disporre di tale livello di percorrenza. Visto che la base tecnica sarà la medesima, è lecito immaginare che pure la EQE possa offrire un'autonomia così elevata, almeno nella versione top di gamma.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mercedes EQC in viaggio: prova ricarica Ionity e consumi reali in autostrada

Consumi reali, prova su strada e test di ricarica Ionity con Mercedes ME Charge per Mercedes EQC, il SUV elettrico

La ricetta di Mercedes EQC è semplice: basata sulla GLC, un'auto che non ha certo bisogno di presentazioni e che ha dimostrato il suo valore anche sul campo più duro, l'elettrica dei tedeschi racchiude proprio in questa trasformazione il suo punto debole.

In questa fase, infatti, il mondo EV propone ancora strategie diverse e l'approccio di Mercedes con EQC è simile a quello di Tesla con la prima Roadster, una trasformazione da una piattaforma nata "mista". Nella strada verso l'elettrificazione, i tedeschi hanno un ricco programma elettrico che parte con la Smart EQ, ora solo a batterie, e prosegue con le ibride a 48 V, le 20 ibride plug-in previste entro fine anno, addirittura bici e monopattini elettrici fino alla EQS, l'ammiraglia da 700 chilometri.

Scopo di questo viaggio, però, non è solo la prova dell'auto, che resta comunque una delle regine elettriche del comfort e del lusso, ma la rete di ricarica me CHARGE che farà da apripista a tutta la mobilità elettrica di Daimler.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 411 euro oppure da Media World a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mercedes Classe T: primo teaser del nuovo van compatto | Sarà anche elettrico

Mercedes ha condiviso la prima immagine teaser della Classe T, un van per il trasporto delle persone che sarà sviluppato con Renault; arriverà anche una versione elettrica.

Mercedes ha presentato un'immagine teaser della Classe T, un veicolo attualmente inedito che sarà proposto pure in versione elettrica. Si tratta di un van compatto per il trasporto delle persone che debutterà nel 2022 e che sarà sviluppato in collaborazione con Renault. Un modello pensato per le famiglie numerose o per per chi ha la necessità di disporre di grande spazio a bordo. Erede dell'attuale Citan lanciato nel 2012, continuerà a chiamarsi in questo modo nella versione destinata al trasporto delle merci.

Tornando alla Classe T, Mercedes non ha condiviso molte informazioni. Come detto, sarà disponibile una versione 100% elettrica sebbene al momento non ci siano dettagli tecnici sul powertrain scelto. Parlando di contenuti, il nuovo van si caratterizzerà per disporre di tutte le caratteristiche tipiche del marchio tedesco, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza e la connettività. Probabile, dunque, la presenza del sistema MBUX a bordo. Sul fronte del design, la Classe T adotterà delle porte scorrevoli laterali che permetteranno di agevolare l'entrata e l'uscita dei passeggeri. Visto che continua la collaborazione con Renault, la Classe T dovrebbe essere basata sulla nuova generazione della Kangoo.

Non rimane che attendere ulteriori dettagli di questo progetto in comune tra Mercedes e Renault. In ogni caso bisognerà essere molto pazienti visto che al lancio mancano ancora circa 2 anni.


Il perfetto compagno nella fascia media? Redmi Note 9 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 209 euro oppure da Amazon a 259 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mercedes EQS meglio della Tesla Model S: avrà 700 Km di autonomia

Mercedes promette che la sua futura ammiraglia elettrica EQS disporrà di oltre 700 Km di autonomia.

Mercedes ha fornito qualche dettaglio aggiuntivo sulla EQS, la sua futura ammiraglia elettrica. Queste informazioni sono arrivate durante l'assemblea degli azionisti che si è tenuta online visto il particolare momento storico, con il pericoloso virus che sta rendendo impossibili gli incontri tradizionali. Durante questo appuntamento, il costruttore ha accennato alla sua futura ammiraglia a batteria promettendo che potrà disporre di oltre 700 Km di autonomia secondo il ciclo WLTP (Qui la nostra guida).

Tale autovettura sarà sviluppata partendo da una piattaforma dedicata alle sole auto elettriche (Eva2) e questo permetterà una certa flessibilità nella sua progettazione. Il dato sull'autonomia è certamente molto interessante. Se davvero Mercedes dovesse riuscire a garantire un livello di percorrenza così elevato, andrebbe a far meglio della Tesla Model S che è un punto di riferimento in tal senso. Ovviamente non ci sono dettagli tecnici su motore e batterie ma le premesse sono interessanti.

L'auto sarà costruita presso la Factory 56 di Sindelfingen e dovrebbe offrire lo stesso livello di lusso della Classe S che si rinnoverà a partire dal prossimo mese di settembre. Appare comunque evidente che la EQS è un progetto su cui Mercedes crede molto con precise aspettative in termini di vendite. L'attuale SUV EQC, infatti, non sta avendo il riscontro che il marchio si attendeva, tanto che i vertici di Daimler hanno riconosciuto il flop.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 649 euro oppure da Yeppon a 774 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mercedes: entro fine anno 20 modelli Plug-in, dalla Classe A alla Classe S

Mercedes continua nel suo progetto di elettrificazione ed entro la fine dell’anno sarà in grado di offrire alla clientela più di 20 versioni Plug-in dei suoi modelli.

Mercedes continua nella sua strategia di elettrificazione ed entro la fine dell'anno sarà in grado di offrire alla clientela più di 20 versioni Plug-in dei suoi modelli, dalla Classe A fino alla Classe S.

MODELLI IBRIDI PLUG-IN

Nel segmento delle compatte, il costruttore tedesco già offre varianti ibride Plug-in delle Classe A, Classe B, CLA, CLA Shooting Brake e GLA. Tutte sono caratterizzate dal motore a quattro cilindri a benzina da 1,33 litri abbinato ad un'unità elettrica. Complessivamente, la potenza erogata arriva a 160 kW con una coppia di 450 Nm. Le prestazioni sono particolarmente interessanti.

Ad esempio, il modello A 250e scatta da 0 a 100 km/h in soli 6,6 secondi. In modalità esclusivamente elettrica si possono raggiungere i 140 km/h di velocità massima. La batteria agli ioni di litio con capacità complessiva di 15,6 kWh può essere ricaricata esternamente con corrente alternata o continua e permette un'autonomia sino a 70 Km ma secondo il vecchio ciclo NEDC.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 452 euro oppure da Unieuro a 589 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE