NVIDIA GeForce RTX 30xx: a settembre già i modelli custom

Secondo fonti vicine ai partner AIB di NVIDIA, i modelli custom delle GeForce RTX 3000 arriveranno già a settembre

A poche ore dal tweet di NVIDIA che conferma un evento programmato per il prossimo 31 agosto, dalla rete giungono nuove indiscrezioni sulle prossime schede grafiche GeForce RTX 30xx "Ampere", segno che il lancio è sempre più vicino.

Dopo i dettagli relativi alle possibili configurazioni della memoria delle GPU, l'attenzione si sposta ora sui modelli custom delle nuove GeForce RTX che, stando a un report di tweaktown, potrebbero arrivare già a settembre e quindi in contemporanea o a ridosso del lancio ufficiale.

Nel dettaglio, si parla di alcuni partner AIB di NVIDIA che avrebbero confermato di essere già pronti a commercializzare le versioni custom delle GeForce RTX 30xx, insieme quindi alle Founders Edition proposte dall'azienda.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

GeForce RTX 3080 SUPER: in arrivo due versioni con 10 e 20GB di VRAM

NVIDIA potrebbe proporre due versioni della tanto attesa GeForce RTX 3080 con GPU Ampere

Il lancio delle schede grafiche NVIDIA GeForce RTX 3000 è ormai prossimo, molto probabilmente debutteranno sul mercato durante il mese di settembre, in tempo per contrastare le nuove Radeon di AMD basate su architettura RDNA 2.

Nelle ultime settimane, come sempre, le indiscrezioni non sono mancate non solo per quanto riguarda il design delle nuove schede ma anche relativamente a dettagli su specifiche tecniche e le prestazioni. C'è da precisare che, allo stato attuale, NVIDIA non ha ancora confermato o smentito le notizie trapelate, non solo per quanto riguarda la data di lancio, ma soprattutto per quanto concerne la nomenclatura della linea che, salvo sorprese, dovrebbe essere, appunto, GeForce RTX 3000.

Gli ultimi dettagli sulla nuova gamma NVIDIA arrivano da wccftech che, citando una fonte vicina ai produttori, riporta come NVIDIA sarebbe pronta a proporre diverse varianti di GPU con quantitativi di VRAM che arrivano a 20/24 GB. Nel report si fa rifeirmento soprattutto alla scheda PG132, modello di fascia alta che, nelle sue varianti, dovrebbe equipaggiare le ipotetiche GeForce RTX 3080 SUPER ed RTX 3080 Ti (non si fa riferimento ad RTX 3080).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

AMD Big Navi: al pari di una GeForce RTX 3080 secondo le ultime indiscrezioni

Secondo le ultime notizie che arrivano dall’Asia, la tanto attesa GPU AMD Big Navi offrirà prestazioni superiori del 15% rispetto a una RTX 2080 Ti

L'attesa per il debutto della prossima generazione di schede grafiche AMD e NVIDIA è molto alta. Le due aziende sono decisamente abbottonate sulle caratteristiche tecniche delle nuove GPU, tuttavia non manca molto al debutto dei primi prodotti che, per entrambe le aziende, dovrebbe coincidere con il mese di settembre.

Come discusso in altri articoli, AMD sta pianificando da diverso tempo il lancio delle prime schede basate su architettura RDNA 2 (Big Navi) - i primi rumor risalgono a questo inverno - mentre NVIDIA è pronta a rispondere con le GeForce RTX 3000 (GPU Ampere) che avranno come punto di riferimento l'oramai famigerata GeForce RTX 3090.

Le ultime novità a riguardo arrivano dal portale coreteks.tech che si appoggia a fonti vicine ai partner asiatici di AMD produttori di schede grafiche. Stando a quanto riportato, l'azienda avrebbe iniziato a divulgare i dettagli tecnici di Big Navi, ridimensionando però le prestazioni rispetto a quanto si era detto fino ad ora.


Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Tecnosell a 505 euro oppure da Media World a 587 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Intel registra i nuovi loghi Core ed EVO, li vedremo sulle CPU di prossima generazione

Intel registra nuovi loghi per le CPU di prossima generazione, arriva anche il nuovo EVO Core

Intel ha registrato dei nuovi loghi. Non sappiamo con certezza su quale linea di prodotti li vedremo debuttare: escludiamo gli imminenti Intel Core 11a gen, mentre sono più probabili gli Alder Lake e successivi, perché dovrebbero portare un netto cambiamento di rotta proprio a livello di architettura.

Nelle immagini, scovate sul database Justia Trademarks, sono presenti nuovi loghi aziendali Intel e Intel Inside, una rinnovata grafica per il logo dei processori Core e, cosa più interessante, un inedito brand denominato Intel EVO Powered by Core.

A livello grafico notiamo che l'azienda ha abbandonato i classici anelli e ovali visti fino ad ora in favore di un look più minimalista e squadrato. Tornando alla novità di maggior rilievo, Intel EVO Powered by Core, potremmo essere di fronte al nuovo approccio della società per quanto riguarda l'architettura ibrida, partita con i processori LakeField svelati a giugno, per poi evolvere (EVO, appunto) nella serie Alder Lake.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

WhatsApp: in test la possibilità di accedere su 4 dispositivi contemporaneamente

WhatsApp su più dispositivi contemporaneamente è sempre più vicino

Uno dei punti deboli di WhatsApp rispetto a Telegram è senza dubbio l'impossibilità di accedere al servizio di messaggistica da più dispositivi contemporaneamente. Questa mancanza è solo parzialmente mitigata dalla presenza di un client web, tuttavia questo richiede che lo smartphone sia sempre connesso alla rete e quindi non si tratta di una soluzione nativa, ma sembra che le cose stiano per cambiare.

Stando a quanto emerso dai colleghi di WABetaInfo, infatti, sembra che WhatsApp stia testando la possibilità di collegare sino a 4 dispositivi al proprio account, includendo sia altri smartphone Android/iOS che PC con Windows e Mac. In questo modo sarà possibile utilizzare il proprio numero anche su un terminale secondario, senza che quello principale sia necessariamente connesso e attivo.

Si tratta di una possibilità molto importante per tutti color che sono soliti utilizzare WhatsApp anche da computer o da altri smartphone, tuttavia non è ancora chiaro quando questa verrà resa disponibile. Al momento, infatti, sembra che la funzione sia presente nelle ultime beta ma che sia completamente nascosta e inaccessibile, quindi non può essere ancora testata.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Star Wars: nuova serie Disney+ su Lando Calrissian con Donald Glover | Rumor

L’attore era stato apprezzato in Solo, anche se il film in sé non aveva avuto molta fortuna. Della serie si parla già da tempo, ma pare che il progetto si stia finalmente concretizzando.

Lando Calrissian potrebbe essere il protagonista della prossima serie TV di Star Wars esclusiva per Disney Plus. L'indiscrezione circola da qualche ora da parte della stessa fonte che aveva anticipato con precisione l'arrivo di Bad Batch, serie animata sempre dell'universo Star Wars ambientata dopo la Guerra dei Cloni. Potrebbe essere di nuovo Donald Glover a interpretare il celebre contrabbandiere amico di Han Solo.

Si vocifera di questo nuovo progetto già da diverso tempo, ma pare che ora l'annuncio sia ormai a un passo. Glover aveva interpretato Lando proprio nel film Solo, che possiamo definire la storia della genesi di Han Solo. Il film non è stato un grande successo, e in ultimo ha decretato la cancellazione (o per lo meno sospensione, chissà) della serie di spin-off "A Star Wars Story" dopo appena due capitoli (il primo è stato Rogue One).


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 645 euro oppure da Yeppon a 774 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Wandavision in arrivo entro fine anno; Hawkeye guadagna nuovi talenti

Non c’è ancora una data definitiva per Falcon & the Winter Soldier, però. Sarebbe dovuta essere la prima di tutte.

Wandavision dovrebbe riuscire ad arrivare entro il 2020 nonostante i ritardi causati dalla pandemia di COVID-19: la notizia è stata diffusa da The Hollywood Reporter, e giunge poco dopo la scoperta che Falcon & the Winter Soldier non sarebbe riuscita a uscire secondo quanto programmato inizialmente durante il mese di agosto, sempre per via del virus.

Il report non precisa ulteriori dettagli sulla serie con protagonisti i personaggi interpretati da Anthony Mackie e Sebastian Stan, ma racconta che Hawkeye, la serie con protagonista Jeremy Renner, ha acquisito un po' di nuovo personale. Nello specifico, si parla di Amber Finlayson e Katie Ellwood, note nel giro come Bert & Bertie. Si sono fatte notare come showrunner della serie Troop Zero per Amazon Prime Video. Si aggiungerà anche Rhys Thomas, regista per la TV e per il cinema. Lo sceneggiatore principale sarà Jonathan Ingla, famoso per Mad Men e Pitch.

La serie dovrebbe raccontare di Clint Barton, appunto interpretato Jeremy Renner, che si cimenterà nell'allenamento e preparazione di una super arciera di nuova generazione, Kate Bishop.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 450 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE