Samsung Galaxy Note 20, batteria quasi uguale a Note 20+ | Rumor

4.300 mAh contro 4.500 mAh (capacità tipica). Del resto le dimensioni complessive sono quasi uguali: cambiano giusto 0,2″ nella diagonale dello schermo.

Samsung Galaxy Note 20 avrà una batteria grande quasi quanto quella del fratello maggiore, stando a quanto hanno scovato i colleghi di SamMobile spulciando sul sito della CCC (China Compulsory Certificate). Si tratterà di un'unità con una capacità nominale di 4.170 mAh, e avrà codice EB-BN980ABY: la batteria del Note 10 Plus ha la stessa capacità nominale, mentre la capacità tipica è indicata in 4.300 mAh, quindi possiamo aspettarci lo stesso su Note 20.

In precedenza è emerso che Note 20 Plus avrà una batteria appena superiore, con capacità tipica di 4.500 mAh. differenze marginali, quindi, pari a poco meno del 5%; del resto, anche come dimensioni generali i due dispositivi dovrebbero essere a malapena distinguibili. Le diagonali, si dice, saranno rispettivamente di 6,7 e 6,9".

Ricordiamo che entrambi gli smartphone dovrebbero montare un display Infinity-O con refresh massimo di 120 Hz, e sono previste diverse nuove colorazioni, tra cui un ritorno del bronzo che avevamo visto e apprezzato su Note 9. I calcoli saranno affidati ancora una volta a Snapdragon 865 di Qualcomm in alcuni mercati, mentre in altri dovrebbe debuttare Exynos 992, una versione leggermente aggiornata dell'Exynos 990 che abbiamo visto (senza gradire più di tanto, v. nostro confronto) nei Galaxy S20. Immancabile il pennino, che però costringerà a rinunciare all'obiettivo super zoom periscopico.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy Watch Active, nuova generazione in arrivo | FCC

La certificazione si lascia sfuggire diversi dettagli interessanti sui prossimi smartwatch sudcoreani.

Sembra che il Samsung Galaxy Watch Active di nuova generazione sia stato certificato dalla FCC, indicando quindi un suo rilascio in tempi relativamente brevi. Due i codici modello: SM-R845 e SM-R855. Entrambi offrono connettività Wi-Fi e LTE, ma dovrebbero esserci anche modelli solo Wi-Fi. Non è perfettamente chiaro che cosa differenzi i due smartwatch emersi oggi, ma potrebbe essere una questione di dimensioni.

La documentazione svela altri dettagli succosi interessanti:

  • la cassa ha diametro 45 millimetri
  • resistenza all'acqua di 5 ATM (quindi va bene per doccia, nuoto e snorkeling, ma non per le immersioni)
  • realizzato secondo gli standard di robustezza militari MIL-STD-810G
  • il quadrante è ricoperto da uno strato di Gorilla Glass
  • è presente un ricevitore GPS

Questo vale per R845, mentre le informazioni su R855 scarseggiano; anche se, come abbiamo detto, dovrebbero essere analoghe.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy Book S (Intel), Flex e Ion in Italia da fine giugno

Tripletta di portatili Galaxy Book per l’Italia

Samsung amplia l'offerta di portatili commercializzati nel mercato italiano: sono in arrivo i nuovi modelli della linea Galaxy Book presentati al CES di Las Vegas, ovvero Book S, Book Flex e Book Ion.

Un chiarimento per Galaxy Book S: il portatile era già disponibile da aprile in Italia nella versione con SoC Snapdragon 8cx, arriva oggi la conferma della variante basata sulla CPU Intel Core. Il comunicato non precisa di quale modello si tratti, ma indicazioni in tal senso erano emerse pochi giorni fa, facevano riferimento al Core i5-L16G e vengono avvalorate dal riferimento alla tecnologia di stacking Intel 3D Foveros (si tratta quindi di CPU Intel Lakefield).

L'introduzione di Samsung Galaxy Book S, il primo dispositivo a offrire il processore Intel Core con tecnologia Intel Hybrid, si basa sulla nostra lunga storia con Samsung. Oggi mostriamo ciò che è possibile ottenere quando riuniamo grandi talenti ingegneristici per lavorare con un’unica prospettiva verso le nuove esperienze informatiche del futuro - Chris Walker, vice presidente e general manager Mobile Client Platforms di Intel


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

P40 Pro asso pigliatutto: lo smartphone Huawei vince gli Oscar DxOmark

Lo smartphone Huawei risulta il migliore in tante categorie.

DxOMark ha nominato i migliori smartphone sulla base delle loro capacità fotografiche. No, questa volta non è il classico ranking che viene aggiornato ogni volta che un nuovo dispositivo viene sottoposto alla prova: qui sono stati selezionati i migliori in assoluto "per categoria". Nello specifico:

  • migliore smartphone per scattare foto
  • migliore smartphone per registrare video
  • migliore smartphone per foto con grandangolo
  • migliore smartphone per gli scatti di notte
  • migliore smartphone per foto con zoom
  • migliore smartphone per l'effetto bokeh
  • migliore smartphone per i selfie
  • migliore smartphone per i video selfie

Si tratta ovviamente di un riconoscimento che si basa sui test effettuati dal portale nel corso di questi mesi, il più possibile oggettivo, sì, ma allo stesso tempo impossibile da depurare del tutto dalla soggettività di chi quei test li ha condotti.

Riportiamo fedelmente i risultati, rimandando poi ai commenti la discussione sulle vostre eventuali esperienze in merito.

(aggiornamento del 29 May 2020, ore 09:37)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Il mercato indossabili non teme il virus: cuffie e auricolari guidano la crescita | Q1

Il settore è in controtendenza rispetto a quello degli smartphone.

Se c'è un settore che la crisi economica causata dalla pandemia proprio non lo sente è quello dei dispositivi indossabili. IDC ha analizzato i dati delle unità spedite nel primo trimestre dell'anno, rilevando un incremento che sfiora i 30 punti percentuali.

Dati che sono ben superiori rispetto a quelli che la stessa IDC aveva in precedenza stimato per l'intero 2020, anno in cui si attende una crescita, sì, ma più ridotta e di poco superiore al 9%. Colpiscono (in positivo) i numeri del primo trimestre: 72,6 milioni di unità spedite, in gran parte cuffie, auricolari e smartband.

La notizia infatti è proprio questa: a differenza di quanto riportato da Strategy Analytics, secondo cui il mercato smartwatch sarebbe cresciuto nei primi tre mesi del 20%, IDC ritiene invece che proprio gli smartwatch abbiano frenato un settore intero che, altrimenti, si sarebbe potuto sviluppare ulteriormente. La società di ricerca parla di un -7,1% nelle spedizioni degli smartwatch nel Q1, dunque di segno completamente opposto rispetto ai dati visti in precedenza.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Q64T: Smart TV QLED Ultra HD con Dual LED

La nuova serie si presenta come una variante color argento della Q60T con alcune differenze nelle caratteristiche tecniche.

I TV Samsung Q64T sono comparsi sul sito ufficiale italiano (link in FONTE). Questa serie si presenta come una variante dei Q60T arrivati a marzo in Italia, già annunciati e disponibili da tempo, ma con alcune differenze nel design e nelle caratteristiche. I pannelli sono sempre LCD Ultra HD LED Edge di tipo VA con Quantum Dot e frequenza di aggiornamento a 50 / 60 Hz. I tagli disponibili sono 43", 50" e 55".

Anche qui ritroviamo la tecnologia Dual LED, una novità introdotta nel 2020 e presente anche sulle serie Q70T, Q60T, sui The Frame e sugli Ultra HD TU8500. Dual LED utilizza due gruppi distinti di LED "bianchi" con una temperatura colore differente: 10.000K e 6.500K. Le due tipologie di LED si possono controllare in relazione alle modalità video (Standard, Dinamica eccetera) o basandosi sui contenuti da visualizzare per ottenere una rappresentazione più fedele e naturale.

Il design dei Q64T è identico a quello dei Q60T ad eccezione del colore, argento per i primi e nero per i secondi. La base è costituita da due elementi separati collocati in prossimità delle estremità. Cambia anche il telecomando che è quello color argento su Q64T mentre la serie Q60T fornisce in dotazione l'unica nera in plastica.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Phoneclick a 565 euro oppure da Yeppon a 647 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Galaxy S8 e S8+ si aggiornano ancora: arrivano le patch di maggio 2020

Samsung Galaxy S8 e S8 Plus si aggiornano introducendo le patch di sicurezza di maggio 2020.

La gamma di smartphone Galaxy S8 è recentemente passata agli aggiornamenti a cadenza trimestrale, ma nonostante ciò Samsung ha comunque deciso di rilasciare le patch di maggio 2020 (le ultime erano di aprile) su entrambi gli ex top di gamma lanciati nella primavera 2017.

Il nuovo firmware è attualmente in distribuzione in numerosi Paesi europei, tra questi figura la Germania, da sempre uno dei primi a ricevere gli aggiornamenti da parte dell'azienda coreana. La release software è identificabile con la build G950FXXS9DTEA su Galaxy S8 e G955FXXS9DTEA sulla rispettiva variante Plus: le novità introdotte, stando al changelog ufficiale fornito direttamente da Samsung, invece, sembrerebbero limitarsi unicamente alle nuove patch del sistema Android.

CHANGELOG UFFICIALE

  • Numero build : G95*FXXS9DTEA
  • Versione Android : Pie(Android 9)
  • Data di pubblicazione : 2020-05-28
  • Livello patch di sicurezza : 2020-05-01

Novità

(aggiornamento del 28 May 2020, ore 10:11)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy Note 20 e 20 Plus: ecco i colori al lancio, torna il bronzo | Rumor

La presentazione di Samsung Galaxy Note 20 e Note 20+, ancora prevista per agosto, si avvicina, e i rumor non si fermano: oggi è il turno dei colori disponibili al lancio.

Ancora rumor su Galaxy Note 20 e 20 Plus: dopo le ultime notizie che riguardavano l'hardware, e in particolare la dotazione fotografica, si torna a parlare dell'estetica. I colleghi di GalaxyClub, infatti, affermano di essere venuti a conoscenza tramite fonti credibili dei colori con cui i due nuovi Note arriveranno sul mercato.

Galaxy Note 20, stando alle indiscrezioni, sarebbe quindi disponibile in grigio, verde e bronzo, mentre le opzioni per il fratello maggiore Note 20 Plus sarebbero solo due: una nera, e ancora una bronzo. Proprio quest'ultimo colore, viene precisato, potrebbe differire in parte dal Metallic Copper già apprezzato in passato su Note 9, e tendere più al dorato.

Così risultava Note 9 nella colorazione Metallic Copper:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy Fold 2, produzione in serie avviata | Rumor

Si dice che se ne assembleranno 3 milioni almeno – sei volte più del Fold originale.

Samsung ha avviato la produzione in serie di Galaxy Fold 2, secondo la testata sudcoreana Hankooki. L'obiettivo è una presentazione nel mese di agosto, probabilmente in tandem con i Galaxy Note di nuova generazione. A quanto pare, il display monterà la pellicola protettiva nota come UTG o Ultra-Thin Glass, sviluppata sempre da una delle controllate di Samsung (Samsung Display, per la precisione) che abbiamo visto debuttare nel pieghevole di inizio anno, il Galaxy Z Flip.

L'UTG è più resistente ai graffi rispetto alla pellicola in plastica del Galaxy Fold originale, ma fino a qualche settimana fa la sua adozione era ancora in dubbio. Si diceva che Samsung Electronics, la controllata che si occupa appunto di elettronica di consumo, non fosse rimasta troppo soddisfatta dalla creazione di Samsung Display, per questione di costi e di effettive performance, e stesse cercando di sviluppare una soluzione per conto proprio. A quanto pare, per il momento tale soluzione ancora non si è materializzata.

Galaxy Fold 2 dovrebbe avere una vita molto più facile del modello precedente - anche al netto dei problemi di affidabilità che ne hanno ritardato il lancio sul mercato di quasi sei mesi. Si prevede che Samsung riuscirà a incrementare la capacità produttiva di ben sei volte rispetto alla prima generazione, passando quindi da 500.000 unità a 3 milioni circa. Per il momento non ci sono molte informazioni sulla scheda tecnica, ma si prevede che il prezzo di listino non sarà tanto diverso da quello dell'originale: forse 100 dollari in meno, ma sempre di quasi 2.000 dollari si parla.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 462 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPhone 11 è lo smartphone più venduto al mondo nel primo trimestre 2020

Galaxy S20+ 5G, commercializzato a marzo, riesce ad inserirsi nella top ten

iPhone 11 ha superato il precedente Phone XR diventando lo smartphone più popolare al mondo nel corso del primo trimestre del 2020. Secondo quanto rilevato da uno studio realizzato da Omdia, nonostante l'impatto economico causato dalla pandemia da COVID-19, nel primo trimestre del 2020, Apple ha venduto 19,5 milioni di unità iPhone 11 a livello globale.

Il fatto che iPhone 11 sia diventato il più venduto non sorprende più di tanto. Al lancio, il prezzo era inferiore a quello del suo predecessore, iPhone XR, pure offrendo caratteristiche migliori ed una doppia fotocamera posteriore.

Questo il commento di Jusy Hong , direttore della ricerca di Omdia.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 356 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE