Black Shark 3 adesso disponibile all’acquisto anche in variante 12/256GB

Black Shark 3 arriva ufficialmente in Italia in variante da 12GB di RAM e 256GB di storage interno. Il prezzo è di 729 euro.

Black Shark 3 è adesso ufficialmente disponibile all'acquisto in Italia sul sito ufficiale anche nel taglio da 12GB di memoria RAM (LPDDR5) e 256GB di storage interno: il prezzo di listino è fissato a 729 euro.

Il recente smartphone da gaming di casa Xiaomi era già sbarcato in Italia ad inizio maggio, ma la sua disponibilità era limitata al modello con 8GB di RAM (LPDDR4X) e 128GB di memoria di archiviazione, esclusivamente in colorazione Black (ancora in arrivo l'elegante colorazione Silver).

L'arrivo della nuova variante amplia dunque le possibilità di scelta degli utenti, che possono adesso contare su una versione ancora più performante del nuovo top di gamma. Invariate le restanti specifiche tecniche: sotto la scocca troviamo ancora una volta la potente piattaforma mobile Snapdragon 865, una batteria da 4.720 mAh con supporto alla ricarica rapida a 65W e tripla fotocamera posteriore da 64+13+5MP.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Recensione e Confronto tra Redmi Note 9, 9 Pro, 9S: quale scegliere? Video

Un confronto per aiutarvi a scegliere il Redmi Note 9 che fa per voi, le differenze possono essere importanti.

Oggi proviamo a semplificare le cose con la questione dei Redmi Note 9, Redmi Note 9 Pro e Redmi Note 9S, tre smartphone simili, che si chiamano in modo leggermente diverso e vanno dai 199 ai 299 Euro di listino.

Prima di tutto cerchiamo di capirci qualcosa: Xiaomi tra smartphone del brand principale e della serie Redmi sta inondando il mercato (di nuovo). Lo fa con prodotti dall'ottimo rapporto qualità/prezzo, per cui il nostro ruolo di recensori si sta trasformando da quelli che provano device a quelli che fanno chiarezza sulla gamma.

Negli ultimi tempi Xiaomi ha lanciato Mi 10 Lite e Mi Note 10 Lite, altri due smartphone di fascia media che non c'entrano nulla con questi Redmi Note 9, ma che in effetti vanno ad occupare un segmento di mercato simile, il Mi Note 10 Lite proposto a 349 Euro, mentre il Mi 10 Lite, con Snapdragon 765 5G è stato appena ufficializzato a 369 Euro.

(aggiornamento del 28 May 2020, ore 10:07)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi: addio agli smartphone 4G dal 2021, al via lo studio del 6G

Il colosso cinese è pronto a puntare tutto sul 5G, e ha già avviato la fase di pre-ricerca sul 6G.

Xiaomi smetterà di produrre smartphone 4G entro la fine dell'anno: il 5G è il presente e il futuro immediato dell'azienda, che sta però già lavorando sul 6G. Lei Jun, co-fondatore e CEO di Xiaomi, in una recente intervista rilasciata alla testata cinese Xinhua ha rivelato alcuni dei piani e delle prospettive del colosso cinese, e ha parlato delle difficoltà incontrate a causa della pandemia.

L'opinione di Lei Jun è condivisa da molti nel settore: il 5G è destinato a segnare un importante balzo tecnologico, aprendo la strada a cloud gaming, videoconferenze in 4K e 8K, integrando e migliorando sensibilmente i sistemi di guida autonoma, e sviluppando l'anticipato Internet delle Cose, con sempre più dispositivi intelligenti e connessi capaci di comunicare tra di loro.

Per quanto riguarda l'impatto dell'emergenza sanitaria, sappiamo che Xiaomi nonostante tutto se l'è cavata bene, e ha chiuso il primo quarto del 2020 in crescita: il CEO ha comunque parlato di un grave contraccolpo sulla catena di approvvigionamento dell'azienda, che è rimasta a corto di smartphone 5G nei magazzini. Una problematica che Xiaomi ha affrontato sovvenzionando i produttori per 250 milioni di Yuan, al fine di aumentare la produzione di dispositivi 5G: il piano, infatti, è di interrompere la produzione di smartphone 4G entro la fine del 2020. E nel frattempo si è già cominciata la fase di pre-ricerca sul 6G e sulla tecnologia internet via satellite.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 356 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi Mi A2 Lite aggiornato: patch di maggio 2020 e diversi fix

Xiaomi Mi A2 Lite si aggiorna e introduce le patch di maggio 2020.

Xiaomi torna ad aggiornare il Mi A2 Lite dopo le travagliate vicissitudini legate all'aggiornamento ad Android 10 distribuito in un primo momento ad inizio marzo, poi ritirato a causa di gravi bug e nuovamente rilasciato a metà aprile con diversi fix.

La recente release ha iniziato ad essere notificata anche sui dispositivi italiani nelle scorse ore: l'update ha un peso di soli 13,75MB (1,15GB per gli utenti che non avevano installato l'aggiornamento di aprile), ma include comunque le patch di sicurezza di maggio 2020 e risolve gli errori riscontrati con il precedente firmware.

Tra le migliorie introdotte, nello specifico, i possessori di Mi A2 Lite segnalano:

(aggiornamento del 27 May 2020, ore 10:47)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi Mi TV Stick confermata ufficialmente: eccola con il telecomando

Xiaomi ha confermato l’esistenza della Mi TV Stick: eccola in un’immagine insieme al telecomando.

Xiaomi ha confermato l'esistenza della Mi TV Stick, chiavetta TV HDMI con Android TV già anticipata nelle scorse settimane da una pagina di Gearbest con tanto di scheda tecnica.

L'immagine del prodotto è stata mostrata brevemente durante un evento streaming tenutosi sul canale YouTube di Xiaomi Germania (QUI a partire dal minuto 27:58): un'immagine raffigura sia la chiavetta, sia l'apposito telecomando.

Quest'ultimo, di cui i precedenti rumor non hanno svelato i dettagli, si caratterizza per la forma allungata: nella parte bassa si trovano due pulsanti dedicati ai servizi di streaming Netflix e Amazon Prime Video, mentre in alto quello utile all'attivazione dell'Assistente Google.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi Redmi Note 9, 9 Pro tornano in sconto al miglior prezzo

Prezzi scontati su alcuni modelli per poche ore

Xiaomi ha annunciato l'avvio della commercializzazione di una ricca linea di prodotti nel mercato italiano: non sono inediti perché erano già lanciati in precedenza, ma arrivano finalmente nel nostro Paese, accompagnati da alcuni sconti e promozioni che prenderanno il via a partire dalla mezzanotte di oggi e per le prime 24 ore. Si tratta degli smartphone della linea Redmi Note 9, i Mi Note 10 Lite e Mi 10 Lite 5G, senza trascurare le quattro Mi TV.

SMARTPHONE

  • Redmi Note 9: presentato a fine aprile insieme alla variante Pro, si caratterizza per il SoC MediaTek Helio G85, l'ampio display da 6,53" FHD+ e la batteria da 5.020 mAh con supporto alla ricarica a 18W. Il comparto fotocamera comprende un quadruplo modulo posteriore con sensore principale da 48MP, abbinato ad uno anteriore da 13MP. In Italia arriva in due versioni differenziate per il taglio di memoria: 3GB di RAM + 64GB di storage o 4GB di RAM + 128GB di storage.
  • Redmi Note 9 Pro: la variante pro del note 9 ha un display da 6,67" FHD+ ed è basato sulla piattaforma Qualcomm Snapdragon 720G. Integra una batteria da 5.020 mAh con ricarica rapida a 30W e una quadrupla fotocamera posteriore con sensore principale da 64MP. In Italia arriva nei tagli di memoria con 6GB di RAM + 64GB di storage e 6GB di RAM + 128GB di storage.
  • Xiaomi Note 10 Lite (è stato presentato a fine aprile): tratto distintivo è il display AMOLED 3D curvo da 6,47" raccordato ad una scocca con vetro posteriore 3D anch'esso curvo. Il SoC è il Qualcomm Snapdragon 730G, nella quadrupla fotocamera posteriore il modulo principale ha un sensore da 64MP (Sony IMX686) ed a chiudere il quadro interviene la batteria da 5.260 mAh con ricarica rapida a 30W. In Italia arriva nelle configurazioni con 6GB di RAM + 64GB di storage e 6GB di RAM + 128GB di storage.
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G, lanciato a fine marzo, utilizza la piattaforma Qualcomm Snapdragon 765G - che garantisce la compatibilità con le reti 5G - lo schermo è un AMOLED da 6,57" e la batteria da 4.160 mAh con supporto alla ricarica a 20W. La fotocamera posteriore comprende quattro moduli, il principale con sensore da 48MP. In Italia viene commercializzato nei tagli di memoria da 6GB di RAM + 64GB di storage e 6GB di RAM + 128GB di storage

MI TV

Sono quattro le Mi TV disponibili in Italia: si differenziano in primo luogo per il formato, ma sono tutte basate sul sistema operativo Android TV 9.0, grazie al quale sarà possibile installare le applicazioni del Play Store, utilizzare l'assistente Google Assistant e le funzioni di Chromecast. Più nello specifico si tratta di:

  • Mi TV 4S 65"
  • Mi TV 4S 55"
  • Mi TV 4S 43"
  • Mi TV 4A 32"

Risoluzione 4K per tutti i modelli della serie S, mentre il 4A da 32" ha un pannello da HD (1336 x 768 pixel). L'arrivo era preannunciato da mesi (QUI i dettagli sulle caratteristiche) e nel frattempo si è aggiunto al gruppo il quarto modello con la diagonale di più ampia, il 4S 65".


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 356 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi Mi TV (E43K): 43″ FHD e 1GB di RAM a 140 euro (in Cina)

Xiaomi ha annunciato la sua nuova TV per il mercato cinese: si chiama E43K e ha un display da 43″ con risoluzione FHD.

Xiaomi rafforza ulteriormente la propria presenza nel mercato dei televisori: ai tre modelli annunciati lo scorso novembre e attesi in Italia nel corso del 2020 si aggiunge adesso la Xiaomi Mi TV E43K, un nuovo prodotto recentemente annunciato dal produttore asiatico e già disponibile all'acquisto in Cina.

A rendere interessante questa nuova TV è sicuramente il prezzo di vendita: si parla infatti di 1099 Yuan, vale a dire poco più di 140 euro al cambio. Lato specifiche, la E43K rinuncia alla connettività Bluetooth presente sugli altri modelli della medesima gamma, ma include ancora una volta un display da 43" con risoluzione FHD e refresh rate a 60Hz, 1GB di memoria RAM, 8GB di memoria interna e un processore dual-core a 64 bit.

La E43K è inoltra dotata di connettività W-Fi, supporto audio DTS 2.0 e un sistema di intelligenza artificiale PatchWall integrato che offre l'accesso ad un ampio database di contenuti e la possibilità di visualizzare i dispositivi intelligenti presenti in rete.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi brevetta smartphone pieghevole a conchiglia con fotocamera rotante

Non è ancora un prodotto commerciale, ma è il risultato di un brevetto depositato in Xiaomi

Schermo flessibile e fotocamera rotante per non farsi mancare niente: è un progetto preso in considerazione da Xiaomi per continuare a far evolvere il prodotto smartphone. Non si tratta di un dispositivo destinato a raggiungere a breve il mercato, quanto di un'idea sintetizzata da un brevetto depositato in Cina. Le due metà dello smartphone si piegano su se stesse, l'elemento che le tiene insieme contiene i moduli fotocamera e può ruotare.

Il dispositivo riprende il design a conchiglia di prodotti come il Motorla razr e il Galaxy Z Flip. La particolarità sta nella soluzione pensata per la fotocamera che offre maggiore versatilità di utilizzo e, come tutti i moduli rotanti, dà la possibilità di sfruttare una fotocamera più sofisticata anche per gli autoscatti. Tra idea e realizzazione però il passo non è breve: i dispositivi con schermi flessibili presentano criticità anche legate al punto di unione delle due metà, difficoltà che diventano ancor più evidenti quando si pensa di rendere quell'elemento ancor più complesso ospitando le fotocamere e un meccanismo per la rotazione.

Il progetto è ancor più elaborato di quello emerso in un altro brevetto di Xiaomi: uno smartphone sempre a conchiglia con schermo pieghevole ma con fotocamera a scomparsa.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi cresce nonostante il virus: nel Q1 2020 spediti 29 milioni di smartphone

Mi 10 e Mi 10 Pro sono arrivati sul mercato, e nonostante la pandemia l’intero business di Xiaomi è in crescita.

Xiaomi chiude il primo trimestre dell'anno in controtendenza rispetto ai principali concorrenti: in un mercato dai numeri mai registrati in precedenza (vedere quelli di febbraio per credere), il brand cinese riesce a tenere riportando utili e fatturato in crescita nonostante la crisi economica causata dalla pandemia.

RISULTATI

Questi, in sintesi, i risultati ottenuti:

  • fatturato totale: +13,6% (7 miliardi di $) su base annua
  • utile:
    • lordo: +44,9% (1,1 miliardi di $)
    • netto rettificato: +10,6% (324 milioni di $)
  • investimenti in R&S: +13,4% (268 milioni di $)
  • utenti mensili attivi (MAU):
    • MIUI (al 31 marzo 2020): 330,7 milioni, +26,7%
    • assistente AI: 70,5 milioni, +54,9%
  • smartphone:
    • fatturato: +12,3% (4,7 miliardi di $)
    • unità spedite: 29,2 milioni, +4,7%
    • market share globale: 11,1%
  • servizi internet:
    • fatturato: +38,6% (831 milioni di $), più di 1/10 delle entrate totali di Xiaomi
  • mercato estero (NO Cina)
    • fatturato: +47,8% (3,5 miliardi di $), la metà delle entrate totali di Xiaomi

A questi si aggiungono i risultati conseguiti nell'arco dei primi tre mesi:

(aggiornamento del 20 May 2020, ore 19:17)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi Mi Note 10 Lite arriva in Italia: su Amazon a 349 euro dal 28/05

Xiaomi Mi Note 10 Lite arriva ufficialmente in Italia a 349€ con disponibilità su Amazon Italia a partire dal 28 maggio

Xiaomi Mi Note 10 Lite è stato annunciato alla fine di aprile con un evento online insieme alla gamma Redmi 9 dopo essere stato anticipato da rumor e indiscrezioni. Mi 10 Lite presenta una scheda tecnica di tutto rispetto, a partire dal display AMOLED 3D curvo da 6,47" poggiato su una scocca anch'essa curva sul retro sino alla quadrupla fotocamera con sensore principale Sony IMX686 da 64MP.

Il cuore di Mi Note 10 Lite è costituito dalla piattaforma mobile Snapdragon 730G di Qualcomm, affiancato da 6GB di RAM e fino a 128GB di memoria interna. Degna di nota è anche la capiente batteria da 5.260mAh che consente di raggiungere fino a due giorni di autonomia. Non manca nemmeno la ricarica rapida a 30W.

Lo smartphone è pronto per arrivare in Italia al prezzo ufficiale di 349€ e su Amazon è già disponibile in pre-ordine con spedizione dal 28/05 per tutti coloro che lo vorranno acquistare subito. Ricordiamo che parliamo di Mi Note 10 Lite, ovvero del modello 4G e non del Mi 10 Lite che invece sarà 5G con Snapdragon 765 ma esclusiva Vodafone al momento.

(aggiornamento del 18 May 2020, ore 07:22)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE