General Motors Ultra Cruise, guida semi-autonoma per la città

General Motors sta lavorando su Ultra Cruise, un’evoluzione del suo sistema di guida semi-autonoma Super Cruise in grado di offrire una guida senza mani all’interno delle città.

General Motors vuole fare meglio di Tesla nel settore della guida autonoma e, per questo, sta lavorando ad un'evoluzione del suo sistema Super Cruise che sia in grado di funzionare anche all'interno delle città. Secondo Doug Parks, vice presidente esecutivo del marchio, questa nuova avanzata piattaforma di guida semi-autonoma è stata chiamata internamente "Ultra Cruise". Non ci sono tempistiche precise al momento ma la notizia è certamente interessante in ottica futura. Tuttavia, visto che il costruttore americano non ha ancora finito di portare Super Cruise su tutti i suoi modelli, l'attesa per vedere la nuova piattaforma potrebbe essere lunga.

Ultra Cruise, comunque, richiederà che i conducenti rimangano sempre vigili ed attenti per intervenire in caso di necessità. Per GM la piena guida autonoma è certamente un obiettivo, ma ancora lontano nel tempo. Super Cruise è stato introdotto per la prima volta nel 2017 sul modello CT6. Il programma del costruttore americano è quello di portare questa soluzione tecnica su 22 modelli entro il 2023. Attualmente, il sistema funziona solamente sulle autostrade e solo su quelle che GM e i suoi partner hanno mappato. Sul piantone dello sterzo è montata una telecamera che controllerà l'attenzione del conducente per evitare che possa distrarsi durante l'utilizzo di questo sistema di ausilio alla guida.

Tra le funzioni che saranno presto implementate, la gestione delle rampe di uscita delle autostrade.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TIMRetail a 499 euro oppure da Amazon a 560 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Hummer elettrico: primo teaser degli interni

General Motors ha condiviso una prima immagine degli interni del nuovo Hummer elettrico che focalizza la sua attenzione sulla possibilità di poter godere di un’esperienza di guida open-air.

General Motors continua a tenere alta l'attenzione sul nuovo Hummer elettrico alla cui presentazione non dovrebbe mancare molto. Il costruttore americano ha condiviso la prima immagine teaser dell'interno del pickup. In realtà non si vede molto in quanto la foto pone l'accento su di una caratteristica particolare di questo futuro nuovo modello e cioè sulla possibilità di poter rimuovere rapidamente dei pannelli presenti sul tetto per godere di un'esperienza di guida open-air.

Un dettaglio certamente interessante di una vettura su cui c'è molta curiosità. Come noto, la presentazione doveva avvenire a maggio ma a seguito del problema del virus, GM ha dovuto rinviare il lancio. Sebbene i piani del debutto commerciale del pickup elettrico non siano cambiati, non è ancora chiaro quando sarà svelato ufficialmente al pubblico. Con buona probabilità, si tratterà una presentazione digitale.

Al momento, dell'Hummer elettrico non si sa molto. La versione di punta si dovrebbe caratterizzare per la presenza di 3 motori elettrici in grado di erogare complessivamente 1.000 CV. Una potenza elevata che si tradurrà anche in prestazioni brillanti visto che nello scatto da 0 a 60 miglia orarie basteranno 3 secondi. Certamente ci saranno varianti meno potenti ma per avere un quadro più preciso si dovrà, per forza, attendere la sua presentazione ufficiale.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z, in offerta oggi da Mobzilla a 145 euro oppure da Supermedia a 189 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

General Motors: nessun ritardo nei piani di sviluppo delle auto elettriche

Lo scoppio della pandemia non ritarderà i piani di General Motors nel settore delle auto elettriche; tutti i progetti stanno procedendo secondo la tabella di marcia originale.

Sembra che la diffusione del virus che ha causato molti danni al settore auto non abbia penalizzato i piani di elettrificazione di General Motors. Ken Morris, vicepresidente di GM, ha fornito un importante aggiornamento sui progressi della società in questo settore, mostrando un certo ottimismo. Dopo aver spiegato che il team di sviluppo sta continuando a lavorare regolarmente da casa, ha sottolineato che non ci sarà alcun ritardo sulla tabella di marcia.

Morris ha confermato che il rinvio della presentazione del nuovo Hummer elettrico è stato causato dallo scoppio della pandemia ma che i piani di produzione rimangono immutati. Sebbene non sia ancora chiaro quando questo modello potrà essere svelato al pubblico, su strada arriverà secondo le attese. Questo discorso vale per tutte le auto elettriche che il marchio americano sta sviluppando.

Per quanto riguarda, invece, l'accordo di collaborazione con Honda per la realizzazione di due nuovi modelli elettrici entro il 2024, anche in questo caso tutto sta procedendo come da programma. Morris ha anche sottolineato che General Motors lavorerà con i concessionari per spingere sulle vendite dei veicoli elettrici. Dunque, nessun taglio o ritardo sui programmi del marchio americano. Si tratta certamente di una buona notizia per il futuro. Non rimane che attendere i prossimi mesi sperando che finalmente vengano alla luce i tanto attesi nuovi modelli a batteria.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE