In Europa la polizia è sempre più green e sceglie i veicoli a zero emissioni di Hyundai

Le forze dell’ordine in Europa puntano ad una mobilità più green e hanno scelto i modelli elettrici di Hyundai per le loro attività.

Le forze di polizia sono sempre più attente al tema della mobilità green e in numero crescente stanno decidendo di adottare mezzi di trasporto ad emissioni zero. In particolare, in diversi casi, in Europa hanno deciso di utilizzare le soluzioni proposte da Hyundai. Tra i modelli più richiesti, la Kona Electric e la Nexo, un'auto alimentata ad idrogeno. Questa scelta dimostra la grande attenzione alle tematiche ambientali, soprattutto nella circolazione all'interno delle città. Inoltre, l'utilizzo di questi mezzi significa per le forze dell'ordine un risparmio per quanto riguarda manutenzione e costi di gestione.

In Italia, per esempio, due esemplari di Hyundai ix35 Fuel Cell sono a disposizione dell'Arma dei carabinieri del Trentino Alto Adige e del Compartimento Polizia Stradale per il Trentino-Alto Adige e Belluno. Le auto vengono utilizzate per svolgere funzioni legate al pattugliamento. A pattugliare l'autostrada del Brennero anche la NEXO che è utilizzata pure dalle forze di polizia di Osnabruck in Germania e dalla Surrey Police nel Regno Unito.

Invece, Hyundai Kona Electric (Qui la nostra prova) è usata dalle forze dell’ordine in Svizzera, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito. Di recente, la polizia del Canton San Gallo in Svizzera ha aggiunto 13 Kona Electric alla propria flotta. Il SUV elettrico viene utilizzato anche in Spagna dalle forze di polizia di Valencia, e nel Regno Unito dalla Sussex Police e dalla North Wales Police. Il dipartimento dell’Hampshire Police presto aggiungerà nove esemplari del SUV alla sua flotta di auto.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Hyundai Kona Electric: maggiore autonomia grazie ai nuovi pneumatici

Migliora sensibilmente l’autonomia del SUV Hyundai Kona Electric grazie all’introduzione dei nuovi pneumatici Michelin Primacy 4 che offrono una minore resistenza al rotolamento.

Per migliorare l'autonomia delle auto elettriche, ogni elemento deve essere ottimizzato con attenzione. Spesso, però, ci si dimentica che anche gli pneumatici possono fare la differenza. Questo è il caso proprio della Hyundai Kona Electric. Il costruttore coreano ha fatto sapere che grazie all'adozione dei nuovi pneumatici Michelin Primacy 4, l'autonomia del SUV compatto è migliorata. Nello specifico, nel ciclo WLTP (Qui la nostra guida), il modello con batteria da 64 kWh può adesso percorrere sino a 484 Km.

Invece, la variante con accumulatore da 39,2 kWh offre un'autonomia sino a 305 Km. Si tratta di miglioramenti importanti che sono stati resi possibili dalla minore resistenza al rotolamento dei Michelin Primacy 4. Il tutto senza compromettere le doti di guida dell'auto. A seguito di questo aggiornamento, gli allestimenti di Kona Electric vengono rinominati XPRIME+ ed EXELLENCE+.

Tutte le nuove Kona Electric prodotte dal mese di giugno in poi disporranno di questi nuovi pneumatici. Questa novità entra a far parte del Model Year 2020 del SUV compatto coreano che dispone, anche, di un caricatore trifase da 10,5 kW e del sistema infotainment Hyundai BlueLink con display da 10,5 pollici. Kona Electric (Qui la nostra prova) offre la garanzia Hyundai “5 anni a Km illimitati” insieme alla garanzia di 8 anni o 160.000 km sulla batteria di trazione.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z, in offerta oggi da Mobzilla a 145 euro oppure da Supermedia a 189 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Hyundai Santa Fe compie vent’anni | In arrivo nuovi propulsori ibridi

Hyundai Santa Fe spegne 20 candeline; in arrivo un restyling che porterà in dote un nuovo design e motori ibridi Full Hybrid e Plug-in.

Hyundai Santa Fe festeggia i suoi primi 20 anni di carriera. Lanciato nel 2000 è oggi il modello più longevo del marchio coreano in Europa. Per festeggiare questa ricorrenza, il costruttore ha ripercorso la storia delle 4 generazioni che sono state fatte debuttare sul mercato. Inoltre, presto, arriveranno novità sul fronte delle motorizzazioni nel segno dell'ettrificazione.

20 ANNI DI SUCCESSI

La prima generazione era stata presentata al Salone di Ginevra del 2000 e si caratterizzava per un look piuttosto massiccio. L'ampio spazio a bordo permetteva ai 5 occupanti di stare molto comodi. Nel 2003, per rispondere alle esigenze dei clienti, furono introdotti un motore più potente e un sistema a quattro ruote motrici computerizzato. Nel 2006 arrivò la seconda generazione con un nuovo design caratterizzato da una calandra anteriore decisa, linee scolpite e una firma luminosa più elegante.

Miglioramenti anche agli interni con materiali più raffinati. Per la prima volta, inoltre, fu resa disponibile una versione a 7 posti. Sul fronte della sicurezza l'auto disponeva del controllo elettronico della stabilità, dell'ABS e altro. Il modello era dotato di un nuovo motore diesel da 2,2 litri e di un aggiornato V6 da 2,7 litri a benzina. Nel 2012 è arrivata la terza generazione offrendo comfort e qualità superiori, motorizzazioni riviste e maggiore efficienza.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 462 euro oppure da Amazon a 543 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE