Huawei gioca con le idee: nel brevetto la fotocamera è una croce direzionale

Huawei pensa a un design originale e decisamente familiare: la fotocamera sembra un d-pad. Forse è uno smartphone dedicato al gaming?

Nessuno schermo che si piega, si arrotola, o zoom ottico in stile DSLR: a stupire, nel brevetto depositato da Huawei e registrato oggi dal CNIPA, è un elemento di design. E ancora una volta protagonista è la fotocamera: poco tempo fa abbiamo visto l'ipotesi di una fotocamera esagonale, mentre oggi incontriamo una figura decisamente più familiare.

Inutile girarci attorno - anche perché sarebbe più comodo farlo con uno stick analogico -, quella quad-cam sembra proprio una croce direzionale.

Una scelta che appare puramente estetica, e che proprio per questo mette in moto l'immaginazione: perché pensare ad una soluzione così particolare? Forse Huawei vuole connotare in maniera forte e riconoscibile una nuova linea di dispositivi. Forse, si tratta di uno smartphone dedicato al gaming (ovviamente il d-pad non sarebbe utilizzabile, ma comunicherebbe in maniera efficace la natura del prodotto).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei, solo 8,8 milioni di Kirin 9000 disponibili per i Mate 40

Circa 8,8 milioni di Kirin 9000. Sarebbe questo il quantitativo “esiguo” di processori a disposizione di Huawei per il suo Mate 40. Ad affermarlo è stato un noto leaker cinese che ha riportato questa…

Circa 8,8 milioni di Kirin 9000. Sarebbe questo il quantitativo "esiguo" di processori a disposizione di Huawei per il suo Mate 40. Ad affermarlo è stato un noto leaker cinese che ha riportato questa indiscrezione su Weibo.

Per la produzione del nuovo chipset di Huawei con modem 5G integrato e realizzato con processo produttivo a 5nm, la TSMC ha avuto disponibili solo 22.000 wafer di silicio, ognuno è in grado di produrre 400 stampi. Da qui l'ipotesi del quantitativo di chipset effettivi che il produttore taiwanese ha fornito a Huawei.

Le prime aspettative puntavano ad 8 milioni di unità di Huawei Mate 40 spedite dal lancio previsto ad ottobre fino al termine dell'anno solare. Tuttavia, con l'inasprimento del ban da parte degli Stati Uniti TSMC ha già interrotto le forniture e non sarà più in grado di produrre altri chip in futuro per l'azienda cinese.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei Watch Fit, GT 2 Pro, FreeBuds Pro e MateBook 14 AMD | Prezzi e Anteprima

Huawei porta in Italia la sua nuova linea di prodotti presentati in occasione della Huawei Developer conference

Huawei rafforza il suo ecosistema annunciando la disponibilità nel mercato italiano dei prodotti che erano stati presentati in occasione della HDC tenutasi il 10 settembre scorso. Si tratta nello specifico di due auricolari, due smartwatch e di un portatile:

Ad accompagnare l'arrivo dei nuovi dispositivi Huawei nel mercato italiano sono interessanti promozioni da sfruttare anche tramite lo Store di Huawei (dettagli a fine articolo) che prevedono la possibilità di ricevere, inclusi nel prezzo, altri prodotti e servizi del produttore cinese. Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei CBG Italia, ha commentato così l'arrivo dei nuovi dispositivi in Italia:

Siamo orgogliosi di dimostrare concretamente ai consumatori il nostro impegno affinché la tecnologia di Huawei sia alla portata di tutti, in ogni momento della loro vita quotidiana, dal lavoro, allo sport, allo svago. Grazie alla Seamless AI Life Experience, gli utenti possono connettere i dispositivi tra loro con estrema facilità e godere di un’esperienza di utilizzo smart senza soluzione di continuità. I nuovi device Huawei rispondono, infatti, alle esigenze dei nostri utenti che chiedono device performanti ma anche iperconnessi. Continueremo a lavorare affinché il nostro ecosistema diventi sempre più ricco e offra servizi e prodotti utili per la vita di tutti i giorni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei Watch Fit, GT 2 Pro, FreeBuds Pro e MateBook 14 AMD | Prezzi e Anteprima

Huawei porta in Italia la sua nuova linea di prodotti presentati in occasione della Huawei Developer conference

Huawei rafforza il suo ecosistema annunciando la disponibilità nel mercato italiano dei prodotti che erano stati presentati in occasione della HDC tenutasi il 10 settembre scorso. Si tratta nello specifico di due auricolari, due smartwatch e di un portatile:

Ad accompagnare l'arrivo dei nuovi dispositivi Huawei nel mercato italiano sono interessanti promozioni da sfruttare anche tramite lo Store di Huawei (dettagli a fine articolo) che prevedono la possibilità di ricevere, inclusi nel prezzo, altri prodotti e servizi del produttore cinese. Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei CBG Italia, ha commentato così l'arrivo dei nuovi dispositivi in Italia:

Siamo orgogliosi di dimostrare concretamente ai consumatori il nostro impegno affinché la tecnologia di Huawei sia alla portata di tutti, in ogni momento della loro vita quotidiana, dal lavoro, allo sport, allo svago. Grazie alla Seamless AI Life Experience, gli utenti possono connettere i dispositivi tra loro con estrema facilità e godere di un’esperienza di utilizzo smart senza soluzione di continuità. I nuovi device Huawei rispondono, infatti, alle esigenze dei nostri utenti che chiedono device performanti ma anche iperconnessi. Continueremo a lavorare affinché il nostro ecosistema diventi sempre più ricco e offra servizi e prodotti utili per la vita di tutti i giorni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei MatePad 5G ufficiale: sotto la scocca batte un Kirin 820

Huawie annuncia il nuovo MediaPad 5G: arriva il Kirin 820, ma il prezzo non è da medio gamma

Huawei non si ferma e, nonostante la grossa crisi che sta fronteggiando, continua a proporre nuovi prodotti. L'ultimo annunciato è il MatePad 5G, un dispositivo di fascia media che porta la connettività 5G anche sul tablet non di punta dell'azienda cinese.

Per fare ciò, Huawei ha equipaggiato il nuovo MatePad 5G con il SoC Kirin 820 annunciato a fine marzo 2020, un chip a 7nm con CPU octa core 4x Cortex-A76 e 4x Cortex-A55, affiancato da una GPU Mali-G57 MP6 e NPU dedicata. Per quanto riguarda le memorie, il tablet è disponibile nell'unica variante da 6GB di RAM e 128GB di spazio d'archiviazione espandibile.

Il MatePad 5G è equipaggiato con ampio display da 10,4" IPS con risoluzione 2.000 x 1.200, integra 4 speaker stereo ed è dotato di una fotocamera anteriore da 8 MegaPixel e una posteriore di pari risoluzione. L'autonomia si preannuncia interessante, visto che sotto la scocca troviamo un'unità da 7.250 mAh con supporto alla ricarica rapida a 22,5W.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei conferma: Mate 40 sta per arrivare. Ma il futuro resta incerto

Ma ci sono dei nodi importanti ancora da sciogliere

L'arrivo della nuova gamma Mate quest'anno è più in discussione che mai: le restrizioni imposte dall'amministrazione Trump condizionano in maniera rilevante la capacità del marchio cinese di effettuare gli approvvigionamenti della componentistica necessaria alla produzione. Mentre la Rete mormora e si prospetta l'ipotesi di una commercializzazione che potrebbe avvenire non prima del prossimo anno, Huawei ha voluto sgombrare il campo dai dubbi sull'arrivo della linea Mate 40 con un eloquente messaggio su Twitter: la nuova generazione di Huawei Mate arriverà prossimamente. Il messaggio è accompagnato da un breve filmato in cui a confermare la notizia è lo stesso Richard Yu, CEO di Huawei.

C'è un altro dettaglio legato al video: a pubblicarlo è stato l'account ufficiale di Huawei Mobile UK; ciò lascia intendere che l'azienda voglia inviarlo all'Europa e stempera un po' l'ipotesi che la distribuzione dei prossimi Mate sarà riservata al mercato asiatico. Quando però è ancora tutto da stabilire.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei Mate 40: l’arrivo sul mercato rischia di slittare al 2021

Gli smartphone della serie Mate 40 possono slittare sino all’anno prossimo

Huawei rinnova l'offerta di smartphone della serie Mate in autunno, ma quest'anno le cose potrebbero andare diversamente. A condizionare i piani del produttore cinese relativi alla distribuzione dei prossimi Mate 40 è l'inasprimento del ban disposto dagli Stati Uniti che continua a fare terra bruciata tra a Huawei e i suoi fornitori.

Ad avvalorare l'ipotesi del ritardo nella commercializzazione degli smartphone Mate 40 è intervenuto nelle scorse ore il leaker Evan Blass che sostiene come per entrare in possesso di uno dei modelli della linea sarà necessario attendere il prossimo anno:

Huawei Watch Fit in offerta con bilancia e abbonamento palestra anche su Amazon

Lo smartwatch di Huawei arriva in Italia con un’interessante promozione di lancio

Huawei Watch Fit è stato già annunciato nelle scorse settimane ma da oggi arriva anche in Italia accompagnato da una promozione lancio molto interessante. Il nuovo Fit è uno smartwatch pensato in modo particolare per gli amanti del fitness, grazie a corsi di fitness animati (12 workout e 44 dimostrazioni di postura), oltre 95 modalità di allenamento di cui 11 professionali e funzioni di monitoraggio dei parametri e del proprio benessere. Gli “stand up remind’’ invitano l'utente ad alzarsi e a riprendere la sessione se rimane seduti per più di tre minuti.

Watch Fit consente il monitoraggio continuo della frequenza cardiaca grazie alla tecnologia Huawei TruSeen 4.0, della qualità del sonno (TruSleep), del livello di ossigenazione del sangue (SpO2) e del livello di stress. È resistente all'acqua fino a 5ATM ed è dotato di un display AMOLED rettangolare da 1,64" con bordi arrotondati, risoluzione di 456x280 pixel e una densità di 326ppi. Il processore è un DK3.5+ST supportato da 4GB di ROM ed è basato su piattaforma Lite OS.

La batteria da 180mAh si ricarica in meno di 65 minuti ed offre fino un'autonomia di circa 10 giorni con utilizzo tipico oppure 7 giorni in caso di utilizzo intensivo. Con GPS attivato si scende invece a circa 12 ore. Non mancano il BT5.0 e sensori IMU a 6 assi (Accelerometro, Giroscopio), cardiofrequenzimetro e luce ambientale. Il peso è i circa 21 grammi senza cinturino.

La promozione in corso permette di acquistare il Watch Fit nei colori Graphite Black, Mint Greene Sakura Pink al prezzo di 129,90 euro con in omaggio HUAWEI Smart Scale dal valore commerciale di 49,90 euro e un mese di abbonamento presso le palestre McFit dal valore commerciale di 39,90 euro.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei moltiplica le fotocamere dietro (5), e quella davanti sparisce sotto al display

L’ultimo brevetto di Huawei mostra uno smartphone con cinque fotocamere posteriori racchiuse da un elemento originale e un po’ alieno, e la selfie-cam nascosta sotto allo schermo.

Negli ultimi anni le fotocamere hanno continuato a moltiplicarsi, e probabilmente continueranno a farlo: almeno dietro. Perché davanti il trend del 2021 potrebbe essere tutto il contrario: invece di essere bene in vista con piastrelle e piastrone, come per i sempre più ingombranti moduli posteriori, le selfie-cam cominceranno a scomparire - almeno alla vista. Per finire dove? Sotto allo schermo: e lo ZTE Axon 20, il primo dispositivo con questa tecnologia - anche se ancora un po' acerba - è già arrivato ad inizio mese sul mercato cinese.

Dicevamo: dietro fotocamere sempre più numerose e vistose, davanti invece un sensore nascosto. Se questi saranno i trend, allora possiamo aspettarci di vedere veramente lo smartphone descritto dall'ultimo brevetto di Huawei, registrato oggi dal CNIPA (assieme a un altro, che invece mostra un dispositivo con schermo avvolgente).

Per la precisione, i modelli descritti sono tre (la differenza sta nella posizione del modulo fotografico sul retro: a sinistra, a destra, o centrale), e le fotocamere posteriori ben 5. Il modulo che le racchiude è un esagono (c'è anche il flash LED) che conferisce al dispositivo un look moderno e un po' "alieno": sicuramente si tratta di una soluzione originale.


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 650 euro oppure da eBay a 743 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Su questo smartphone Huawei lo schermo è ovunque, anche dietro

L’ultimo brevetto di Huawei mostra uno smartphone che ricorda da vicino il Mi Mix Alpha di Xiaomi, con uno schermo avvolgente che prosegue e arriva fino sul retro.

Avete presente il Mi Mix Alpha di Xiaomi? A quanto pare anche Huawei sta valutando l'idea di uno smartphone con lo schermo avvolgente (comunque meno strano di quello col pannello estraibile). A provarlo è il brevetto registrato proprio oggi, 11 settembre, dal CNIPA (China National Intellectual Property Administration).

Le immagini contenute nel documento parlano chiaro: non siamo davanti a un classico full-screen, ma ad un display che prosegue oltre la curvatura del bordo sinistro e arriva fino alla back cover, che occupa integralmente fatta eccezione per una fascia laterale, dove trova posto una tripla fotocamera (e l'immancabile flash LED).

Oltre al concept phone di Xiaomi, questo brevetto somiglia anche ad un dispositivo "di casa": si potrebbe dire che sembra un Mate Xs che però non si piega. E considerando che il Mate Xs non solo è arrivato sul mercato - anche in Italia - pur essendo un dispositivo più complesso e delicato dell'ipotesi descritta dal brevetto, ma è anche una sorta di seconda generazione (preceduta dal Mate X), allora forse non è così improbabile che Huawei decida di portare uno smartphone simile nei negozi.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE è in offerta oggi su a 369 euro oppure da Media World a 469 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE